October 14, 2019

Print Friendly, PDF & Email

Nell’auditorium del Liceo delle Scienze Umane e Liceo Linguistico “Ettore Palumbo” di Brindisi ha avuto inizio (lunedì 7 gennaio) (10.2.5A-FSEPON-PU-2017-30).
Il progetto coinvolge 50 studenti delle classi 4ASU e 4BSU, per un totale di 90 ore, e si sviluppa attraverso una serie di attività di accoglienza e integrazione in rete con alcune associazioni del territorio.
Due i moduli costitutivi del percorso: “Integrazione-Sapere Solidale per consolidare la rete”, che persegue l’obiettivo di rafforzare la collaborazione già esistente tra il liceo e le associazioni Migrantes, Compagni di Strada e SEI; “Integrazione-Sapere Solidale per ampliare la rete”, per intraprendere nuove collaborazioni con le associazioni Integra Onlus e InCerchio.
Il Liceo Palumbo, sempre sensibile alle problematiche connesse con l’immigrazione, è costantemente impegnato in iniziative di informazione e formazione sul tema e ha realizzato diversi incontri ed eventi anche a livello cittadino.
Gli alunni delle classi 4ASU e 4BSU saranno guidati dai tutor scolastici, proff.sse Sabina Bombacigno e Angela Iovane, e dai tutor esterni delle associazioni della rete, Vito Alfarano, Adama Caiolo, Koseta Guxholli, Mariangela Recchia, Isabella Benone e Davide Di Muri.
Le attività si svolgeranno in parte nelle strutture ospitanti e in parte all’interno del liceo e riguarderanno l’insegnamento dell’italiano L2, la mediazione e l’animazione interculturale, l’orientamento e la progettazione, la musica e la danza quali strumenti di conoscenza ed espressione di sé, di incontro e di relazione.
Il primo appuntamento ha visto presenti tutti i protagonisti del progetto. I tutor esterni hanno presentato le proprie associazioni e le attività dei moduli in un clima di attento ascolto ed intensa partecipazione da parte degli studenti.
“Personalmente sono molto entusiasta e credo che questa esperienza possa essere per noi una grande opportunità per imparare a conoscere e apprezzare realtà diverse dalla nostra. Non vedo l’ora di entrare nel vivo del percorso e mettermi in gioco”, ha detto Giulia Manca, 4BSU, al termine dell’incontro. “Dopo aver sentito le parole degli esperti sono sempre più convinta che questo progetto insegnerà qualcosa di grande valore a noi ragazzi”, ha affermato Arianna Longo, 4ASU.
“Questo progetto – sostiene Maria Oliva, Dirigente Scolastica del Liceo “Palumbo” – inciderà profondamente sugli studenti; li farà crescere culturalmente, li arricchirà umanamente, farà emergere i loro talenti. Attraverso una reale esperienza di cittadinanza attiva, con impegno e responsabilità, gli studenti proveranno a costruire relazioni vere, basate sulla conoscenza, l’uguaglianza, e la pace. E poiché l’educazione è un progetto condiviso, con questo PON creiamo e rinsaldiamo reti, cercando di mettere insieme tanti pezzi e realtà diverse, per raggiungere obiettivi comuni“.

Maria Oliva, DS Liceo “Palumbo”

No Comments