May 23, 2019

Print Friendly, PDF & Email

Lo confesso. Ho atteso con molta ansia la giornata di oggi. Abbiamo lavorato tanto per far sí che la città si facesse trovare preparata agli appuntamenti del Primo Maggio. Ma l’imponderabile é sempre dietro la porta.
Al termine della giornata, posso dire, con orgoglio e soddisfazione, che BRINDISI ha fatto BOOM!!!

 

Sin dalle prime ore del giorno, migliaia di persone hanno gremito il lungomare attratte dalla mostra di auto e moto d’epoca e dai 30 stand, tutti uguali, eleganti ed interessanti.
Contemporaneamente, in centinaia visitavano i tanti beni monumentali aperti e partecipavano al tour guidato organizzato dal PAST.
Nel frattempo, poco distante, altre migliaia di persone affollavano il Parco Cillarese, attirate dalla bellezza del luogo, dalla Festa dello Sport, dalla Musica, dagli stand gastronomici e dalle attrazioni per bambini e non. Il tutto si é protratto, senza soluzione di continuità, fin dopo le 20.00.
Alle 13.00 è approdata la prima nave da crociera della stagione (la Azamara Pursuit). Oltre 500 turisti hanno invaso la città, visitando musei e chiese e facendo acquisti nelle decine di esercizi commerciali aperti nonostante il giorno festivo.

 

Le facce soddisfatte ed i commenti positivi dei crocieristi al rientro sulla nave hanno fatto il paio con il sorriso di mia figlia di due anni dopo il pomeriggio trascorso sul verde del Cillarese.

Sono queste le immagini che voglio conservare di una giornata che ha visto la mia città splendere, bellissima, agli occhi dei brindisini e dei turisti.

 

Certo, ci sarà sempre qualcuno che vorrà buttare fango portando all’attenzione mediatica che una carta è stata in terra due ore prima di essere raccolta, o che un’automobile era in divieto di sosta, oppure che quel singolo bene monumentale era chiuso.
Ma oggi, una volta di più, ho compreso che la strada è segnata: siamo destinati a crescere perchè la voglia comune di fare di Brindisi una città accogliente, attrattiva e consapevole delle proprie potenzialitá è più forte dei gufi e di ogni altra avversità.

 

Anche per questo desidero ringraziare pubblicamente tutti quelli che hanno lavorato affinché tutto andasse per il verso giusto, a partire dalla struttura comunale e, specialmente, la Polizia Locale guidata dal comandante Tonio Orefice, gli operatori ed i funzionari di Ecotecnica e Brindisi Multiservizi.
Un particolare ringraziamento va anche all’Autoritá Portuale (o come si chiama oggi), ai tanti commercianti che hanno scelto di aprire i propri esercizi ed a tutti i brindisini che hanno deciso di essere protagonisti attivi della crescita della nostra città.

 

Continuiamo ad andare avanti tutti insieme… #echicifermapiù

 

Oreste Pinto
fonte: facebook

No Comments