November 24, 2017

Print Friendly, PDF & Email

Continua a far discutere “Il picnic di Pasquetta” di un gruppo di giovani all’interno del Castello Alfonsino.

Nel bene pubblico non usufruibile da cittadini e turisti, alcuni ragazzi – senza alcun evidente ostacolo –  ha banchettato trasportando tavoli, sedie, box frigo, graticole, carbonella, viveri, carte da gioco, ecc.

L’episodio, pubblicato martedì scorso per primo da Brundisium.net e documentato da alcune foto esplicative, ha diviso i commentatori tra due opposte fazioni.

 

C’è chi ha puntato il dito sull’assenza di vigilanza ed ha aspramente criticato l’intraprendenza giovanile poco rispettosa di uno dei beni monumentali di maggior pregio storico ed artistico del nostro territorio.

 

C’è, invece, chi ha ritenuto “veniale” il comportamento dei ragazzi, soprattutto se rapportato ad anni ed anni di incuria e lassismo delle pubbliche amministrazioni.
Scrive Gabriele, commentando sul nostro sito: “la colpa dei ragazzi è veniale rispetto alle responsabilità di tutti coloro che da anni dimostrano una grandissima capacità di…non saper risolvere il problema di Forte a mare. Auspico che si svergognino, dati e prove alla mano, gli impotenti responsabili del degrado e dell’incuria di questo gioiello che la città sta dimostrando di non meritare: poi non facciamo i chiangi chiangi quando veniamo snobbati o esautorati di funzioni, istituzioni e uffici vari“.

 

L’episodio – come spesso accade in questi casi – ha affilato il sarcasmo dei cittadini. E Matteo Rubino  ha pensato bene di aprire un evento su facebook: “Grigliata di Ferragosto Al Castello Alfonsino“.

Tutti sono invitati.
Chissà se qualcuno lo prenderà sul serio.
Chissà se qualcuno comprenderà una provocazione che vuole destare l’attenzione sull’incredibile disinteresse verso un gioiello che andrebbe valorizzato a dovere: quando “Forte a Mare” sarà restituito alla città e Brindisi diventerà davvero “la città dei due Castelli” sarà sempre troppo tardi.

One Comment

  • Rispondi
    ANTONIO JORIO
    21 aprile 2017

    Non comprendo il vostro articolo quando dite che i lettori si sono schierati in due opposte fazioni. A parte l’autore della segnalazione dell’episodio, gli altri commenti (incluso il mio) erano voltati a stigmatizzare l’assenza di vigilanza, l’incuria, e soprattutto l’assenza delle autorità cittadine. Avete ricevuto commenti da parte del Comune? Non credo proprio. Questo a dimostrare che questa città , come del resto tante altre, è amministrata da indolenti e incompetenti.