August 13, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Brindisi, Colonnello Giuseppe De Magistris, ha consegnato ai componenti della Stazione di Oria un encomio semplice collettivo, concesso dal Comandante della Legione Carabinieri “Puglia” Generale di Brigata Alfonso Manzo, per una indagine avviata nel marzo 2017 e condotta esclusivamente dai Carabinieri della Stazione quale naturale prosecuzione di un primo filone investigativo che, il 27 giugno 2017, aveva già permesso loro di trarre in arresto 13 persone per le medesime fattispecie delittuose, consentendo di disarticolare un’associazione per delinquere dedita alla commissione di furti in abitazione, furti di autovetture e motoveicoli, nonché di ricettazione ed estorsioni (a mezzo del metodo del c.d. “cavallo di ritorno”).

 

Nel complesso sono state indagate 25 persone, tra cui i 10 destinatari di provvedimento cautelare, di cui 4 recidive perché già condannate a giugno 2017 a oltre 25 anni di reclusione per gli stessi reati. Gli indagati sono stati identificati grazie ad attività tecniche, nonché all’analisi delle immagini estrapolate dai sistemi di videosorveglianza cittadini, sia pubblici, sia privati. L’indagine ha consentito di riscontrare, complessivamente, 22 episodi di furti di mezzi e conseguente restituzione degli stessi a seguito di richiesta estorsiva di una cifra oscillante fra i 2.000 e i 500 €, quasi sempre ottenuta a seguito di una vera e propria contrattazione “commerciale”, nonché svariati episodi di ricettazione dei pezzi di ricambio di auto rubate, due di favoreggiamento e un’evasione.

Sono stati restituiti 29 veicoli rubati ai legittimi proprietari.

 

L’indagine portata a termine nel giugno 2018, a Oria (BR), è l’ennesima riprova di quanto sia fondamentale il ruolo svolto dalle Stazioni Carabinieri su tutto il territorio nazionale.

Si tratta di un reticolo di 5.377 presidi dell’Istituzione capillarmente diffusi ognidove in Italia, che, come a Oria, rappresentano i capisaldi dello Stato anche nelle località più remote e permettono di avere delle sempre vigili antenne a tutela dei cittadini. Ed è proprio grazie alla profonda coscienza informativa e alla radicata conoscenza del territorio da parte dei Carabinieri della Stazione di Oria che è nata l’indagine che ha portato all’esecuzione dei provvedimenti di custodia cautelare nei confronti di 11 persone ritenute responsabili di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di estorsioni, furti in abitazione e furti di auto-motoveicoli, nonché ricettazione dei relativi pezzi di ricambio, commessi fra il febbraio 2017 e il marzo 2018 a cavallo delle province di Brindisi, Lecce e Taranto.

 

Di seguito, viene riportata la motivazione dell’encomio semplice collettivo concesso al Comando Stazione Carabinieri di Oria dal Generale di Brigata Alfonso Manzo.

 

“Stazione Carabinieri distaccata, operante in territorio particolarmente sensibile sotto il profilo della sicurezza pubblica, con spiccata professionalità e corale perseverante impegno dei suoi componenti, conduceva articolata attività investigativa che consentiva di disarticolare un’associazione per delinquere dedita a furti di auto/motoveicoli e in abitazione, estorsioni e ricettazione. L’operazione si concludeva con l’esecuzione di 11 provvedimenti restrittivi”.

Oria (BR) giugno 2017-giugno2018.

No Comments