November 14, 2019

Print Friendly, PDF & Email

A meno di un mese dalla spaccata al negozio di abbigliamento “Portico 12”, i ladri continuano a prendere di mira gli esercizi commerciali del centro cittadino.

Il modus operandi sembra essere sempre lo stesso: vetrine spaccate o porte forzate di negozi cittadini, un rapido accesso nell’esercizio commerciale per prelevare tutto ciò che si può, per poi fuggire e deliguarsi.

Stanotte, due ignoti, a bordo di uno scooter hanno razziato il negozio di ottica “Savarese”, nel centralissimo Corso Umberto.
Dopo aver forzato la porta di ingresso con lo scooter, i due malviventi, casco integrale in testa, sono entrati nell’esercizio commerciale ed hanno fatto razzia degli occhiali esposti in vetrina.
Per fortuna il servizio di allarme collegato alla centrale di un istituto di vigilanza ha funzionato a dovere ed i ladri sono scappati facendo perdere le tracce.
Sul posto si è recata immediatamente anche una pattuglia dei carabinieri. Gli investigatori hanno acquisito i video delle tante telecamere installate nella zona.

A dare notizia del furto sono i titolari del noto esercizio commerciale, Toto e Stefania Savarese.

Queste le parole affidate a facebook sul profilo di Savarese Ottica:

Ogni mattina apriamo la porta del nostro negozio consapevoli che come tutti dobbiamo lottare per garantire a noi e ai nostri cari una vita dignitosa.
Ogni mattina apriamo questa porta con amore e coraggio,coscienti di dover vincere quotidianamente una scommessa: portare l’eccellenze internazionali del nostro settore nella nostra città di Brindisi e sul nostro territorio.
Alle 4:20 di questa mattina questa porta è stata aperta da qualcun altro. Qualcuno che probabilmente ignora ciò che ha rubato.
A chi mai potrà vendere un Tarian numerato, a chi un Kuboraum con bronzo forgiato, a chi un Nina Mur in betulla e resina bianco rosa e nero con anelli a sbalzo riconoscibile a centinaia di metri?
Opere d’arte che nelle mani sbagliate verranno mortificate e che forse finiranno nel dimenticatoio di un cassonetto.
La nostra non è rabbia è solo dispiacere per chi sceglie di non mettersi in gioco rinunciando alla più bella e grande delle sfide: vivere con coraggio in dignità ed onestà.
Ci abbiamo sempre creduto e continueremo a farlo.
Apertura h. 9:00

No Comments