January 17, 2020

Print Friendly, PDF & Email

Per l’undicesima giornata del campionato nazionale di serie B2, la Cantine Paolo Leo Antoniolli Mesagne affronta la lunga ed impegnativa trasferta di Manoppello, formazione del pescarese che lotta ai limiti della zona rossa ma che risulta molto temibile tra le mura amiche.
Coach Giunta per l’occasione svuota l’infermeria e può schierare dopo quasi due mesi la formazione tipo con Di Bert al palleggio, capitan Cristofaro e Leone di banda, Iacca e Pichierri centrali, Armonia opposta e Della Rocca libero.
Nelle prime battute dell’incontro il Manoppello fa valere il fattore campo e scappa via fino al 5-2. Il vantaggio dura poco, perché le gialloblu ribaltano l’inerzia della gara quasi subito, portandosi per la prima volta avanti sul 6-7. Punto dopo punto il gap tra le due formazioni diventa sempre più ampio ed il Mesagne allunga fino al +11 (11-22). Le padrone di casa riescono a rientrare fino al -7, ma la ragazze di coach Giunta chiudono meritatamente a proprio favore il parziale sul 17-25.
L’inizio del secondo set è più equilibrato: si procede a braccetto fino al giro di boa del parziale, quando Manoppello prova a mettere la freccia portandosi fino al +3 sul 22-19. Una grande reazione di squadra del Mesagne riporta la situazione in parità e si va ai vantaggi. Nel momento caldo del set le ragazze di coach Giunta dimostrano il perché del secondo posto in classifica e chiudono sul 26-28, evidenziando sangue freddo e grandi doti tattiche.
Nel terzo ed ultimo set, invece, il Mesagne torna quello del primo gioco e riesce mettere il naso davanti già in apertura. Tra sprazzi di buona pallavolo, le gialloblu chiudono senza particolari patemi la gara sul 16-25, vincendo meritatamente una gara condotta per quasi tutta la sua interezza.
Dopo la lunga pausa natalizia, la Cantine Paolo Leo Antoniolli Mesagne ritorna in campo ripresentando il sestetto ideale che, se pur non ancora al 100%, dimostra da subito il suo enorme potenziale. Le gialloblu vincono senza grossi grattacapi una sfida che poteva presentare numerose incognite, dalla tenuta fisica alla lunga trasferta. Invece, a parte un breve momento di difficoltà nel secondo set, le ragazze di coach Giunta portano a casa i tre punti grazie ad una prestazione di grande personalità. In una gara dai ritmi non elevatissimi, come era lecito attendersi dopo il lungo stop, il maggior tasso tecnico del Mesagne ha fatto la differenza in maniera inequivocabile.
“Abbiamo battuto una signora squadra, alla quale mancano un po’ di punti per l’inesperienza in alcuni ruoli. Venire qui a Manoppello con questa personalità, soprattutto nel secondo set nel quale abbiamo strappato con le unghie e con i denti il risultato, è indice di una squadra forte e consapevole dei propri mezzi. Sono contento della prestazione delle mie ragazze, soprattutto perché non ho notato il calo fisico e mentale che mi sarei aspettato alla ripresa del campionato”.

MAURO POCI

No Comments