December 10, 2018



Print Friendly, PDF & Email


E’ stato avviato il progetto di alternanza scuola lavoro che vede la collaborazione tra il Liceo Artistico Musicale e la Fondazione Nuovo Teatro Verdi di Brindisi in occasione dello spettacolo “L’abito nuovo” per la messinscena della compagnia pugliese «La luna nel letto», con la regia di Michelangelo Campanale, una rilettura contemporanea che rivede la commedia scritta nel 1935 da Eduardo De Filippo e Luigi Pirandello.

Il percorso prevede il coinvolgimento degli studenti del liceo artistico musicale, delle classi 3M, 3A e 4A, in attività da svolgere nei diversi settori dell’azienda operante nel settore dell’arte della cultura e dello spettacolo, attraverso attività curriculari integrate agli incontri fissati nelle giornate di apertura come da programma della stagione teatrale 2018/19.

Il titolo del progetto “Prenditi cura del tuo teatro” ha come obiettivo trasversale la sensibilizzazione alla tutela e al rispetto del teatro non solo come luogo fisico, ma anche come luogo “spirituale” di una nuova socialità culturale che si scopre nelle trasposizioni delle opere teatrali, nella partecipazione agli spettacoli e nell’accoglienza del pubblico in sala.

In questa prospettiva gli studenti della 3 °A indirizzo architettura, ancor prima dello spettacolo hanno vissuto i retroscena; un momento speciale e inaspettato per cogliere i momenti “nascosti” allo spettatore. Pieni di emozione gli studenti hanno assistito alle prove in cui tutto è concentrato sulla recitazione, dove l’interpretazione ha fornito elementi per ricostruire e immaginare ambienti e luoghi di in campo di azione scenico non ancora visibile.

 

Il filo conduttore dello spettacolo, che si rivela nel significato biunivoco tra passato e presente elaborato dal regista, è un modo per riflettere e agire sul presente e per avvicinare gli studenti alla dimensione culturale del territorio attraverso la partecipazione attiva, per fornire strumenti di crescita e consapevolezza adeguata a sostenere le motivazioni dei giovani che guardano al loro futuro.

No Comments