February 20, 2020

Print Friendly, PDF & Email

Finalmente da Palazzo di Città si dà corso ad alcune procedure di lavori e ad un avviso pubblico.
Si tratta dell’avviso pubblico per la gestione di un chiosco – bar all’interno del parco giochi della Gioia, il quale rientra in un’area soggetta ad interventi con fondi della rigenerazione urbana, e che versa già in uno stato di abbandono oltre ad essere stato più volte vandalizzato.

 

Come UDC ci siamo preoccupati affinché venisse realizzato lì il chiosco, per riqualificare la zona, con la precedente amministrazione e con quella commissariale che ne avesse predisposto il bando per la gestione, cosa che è arrivata con qualche anno di ritardo. Tuttavia, non comprendiamo il perché della durata della concessione di 6 mesi, poiché l’interessato magari non ha nemmeno il tempo di ammortizzare il piccolo investimento. Detto chiosco bar nasce con l’intento di rendere un minimo di servizio per il parco, la zona e la nuova palestra “Don Domenico” sita nelle vicinanze.

 

Altra procedura che finalmente è stata aggiudicata ad una società barese la gara del rifacimento stradale di Via V. Emanuele fino a Via Colemi e Via Stazione, ma ora bisognerà aspettare i tempi tecnici, i 35 giorni, per l’assegnazione definitiva e per l’inizio dei lavori nei primi mesi del 2019. L’intervento era stato avviato durante la gestione commissariale e ora vede definire il procedimento burocratico per passare alla realizzazione. Detta opera è molto attesa dai residenti in quanto sono le due arterie di maggiore percorrenza ed oltre alle enormi buche che creano notevoli disagi ai residenti, le piogge e l’acqua che stagnano negli avvallamenti e nelle buche, con il passare delle auto e mezzi pesanti schizzano sui prospetti delle abitazioni, creando anche danni non indifferenti.

 

Ora aspettiamo la manutenzione e la pitturazione della scuola Materna di Via Rossini.

 

Ma la cosa che tarda ancora ad essere rifatta, la gara per il Centro di Dinamicizzazione giovanile che da due anni e li abbandonato e vandalizzato , dove sono stati spesi oltre qualche milione di euro e non si comprende perché non si rifaccia la gara come si deve.

 

 

La Direzione UDC
Brindisi

No Comments