October 18, 2019

Print Friendly, PDF & Email

“Ora tocca a noi” esprime soddisfazione in merito all’incontro che si è tenuto nella giornata di ieri tra il Comune di Brindisi, rappresentato dal consigliere comunale Giulio Gazzaneo, l’assessore Isabella Lettori e dal dirigente di settore Nicola Zizzi, e i dirigenti scolastici degli istituti comprensivi e delle scuole secondarie di secondo grado riguardo l’istituzione del servizio di comodato d’uso gratuito nelle scuole secondarie di 1° e 2° grado.

La mozione, elaborata dal movimento “Ora tocca a noi” e presentata dal consigliere Gazzaneo durante il Consiglio Comunale del 27 febbraio 2019, fu approvata con 22 voti favorevoli, a cui ha fatto seguito la deliberazione della Giunta Comunale in data 30 maggio 2019.

L’incontro si è svolto in un clima sereno e collaborativo, in cui i rappresentanti degli istituti scolastici si sono dimostrati sensibili e partecipi all’applicazione del comodato d’uso nell’ottica di migliorare la qualità del servizio e la quantità di beneficiari.

Concretamente la misura consiste nel dirottare i fondi regionali attraverso cui il servizio è attualmente erogato nella forma di buono o rimborso alle famiglie, nel finanziare un sistema di comodato d’uso, in cui è la scuola ad acquistare i libri per poi concederli in comodato agli studenti.

Questo sistema può permettere una migliore efficienza del servizio, evitando storture nell’utilizzo delle risorse, e soprattutto di aumentare anno dopo anno il bacino di utenza delle famiglie interessate dal beneficio, oltre che stimolare una responsabilizzazione degli studenti e un risparmio nel consumo di carta.

Sul tema, inoltre, segnaliamo piacevolmente la soddisfazione dell’Unione degli Studenti di Brindisi e dei rappresentanti degli studenti, che vedono l’attuazione di una delle rivendicazioni storiche del movimento studentesco della città. Gli studenti si sono inoltre dimostrati disponibili a collaborare ed a fornire uno sportello di assistenza per le famiglie e gli studenti per la compilazione delle domande.

“Sono molto soddisfatto del risultato raggiunto – dichiara il consigliere Gazzaneo – è una battaglia per la quale mi sono impegnato per anni da studente, scontrandomi con la mancanza di volontà delle precedenti amministrazioni comunali. Credo fortemente che il Comune debba fare il possibile per contrastare il caro scuola e rendere il diritto allo studio sempre più accessibile a tutti e tutte, per di più in una città in cui la dispersione scolastica si attesta intorno al 20%, attraverso azioni e politiche a vantaggio degli studenti e delle loro famiglie.”

Comunicato stampa Ora tocca a noi

No Comments