July 23, 2019

Print Friendly, PDF & Email

Mesagne-Offida 3-0 (25-20, 25-22, 25-21)

Appia Project Mesagne: Abbracciavento 4, Iacca 12, Malerba, Escher 11, Demilito, Carbone 7, Liguori 3, De Paola, Lapenna 3, Cristofaro 16, Galuppi L1, Rosato L2. All. Giunta, Ass. Gasbarro.

Ciuciu Offida Volley: Agostini 5, Ciccanti, Fioravanti 7, Sopranzetti 11, Del Zompo, Aliberti, Alfonsi, Orazi 9, Assenti, Capriotti 3, Bastianutto 5, Calisti L1. All. Fusco.

 

 

Dopo la bella vittoria di Corridonia, il Mesagne cerca conferme importanti nella difficile sfida contro la Ciuciu Offida, quinta in classifica a + 7 dalle mesagnesi. In settimana problemi per Carbone e Iacca, entrambe comunque in campo insieme ad Abbracciavento, Liguori, Escher, capitan Cristofaro e Galuppi. In panchina Malerba, Demilito, Lapenna, De Paola e Rosato.

 

L’inizio del match è ad handicap: le marchigiane sfruttano qualche indecisione nella ricezione delle gialloblu per accumulare un +3 che resiste fino al 12-12, quando il Mesagne mette la freccia per non toglierla più. Le due interruzioni richieste dalla panchina ospite (17-14 e 21-17) non cambiano la sostanza di un parziale chiusosi meritatamente per 25-20 in favore dell’Appia.

 

Nel secondo gioco il Mesagne parte meglio, ma viene rimontato prima della metà del set a causa di qualche errore di troppo nella costruzione del gioco. Coach Giunta interrompe sull’8-9 ospite e mette in campo Lapenna (che giocherà una buona gara) per Liguori. Al giro di boa del parziale, la svolta: le padrone di casa migliorano nella correlazione muro-difesa e iniziano ad alzare i ritmi mettendo in forte difficoltà le marchigiane. Il 25-22 che chiude i giochi regala il primo punto di giornata alle messapiche.

 

Il terzo set è meno combattuto degli altri: il Mesagne gioca in scioltezza e chiude agevolmente ben oltre il 25-21 suggerito dal punteggio, frutto più che altro di un rilassamento sul finale di gara. L’ultimo punto, messo a terra dalla sempre positiva capitan Cristofaro, e non poteva essere diversamente, scatena il pubblico di casa che “invade” il parquet alla ricerca di gadgets e foto ricordo, come ormai simpatica prassi al termine delle gare interne.

 

Dopo il Corridonia, le gialloblu si concedono un altro scalpo importante, quello dell’Offida, al termine di una partita difficile, ma condotta per quasi tutta la sua durata. Una grande prova di forza al cospetto di una squadra forte, ben messa in campo, che amplifica ulteriormente i meriti delle ragazze di coach Giunta che, con la vittoria di ieri, si portano a +13 dalla zona retrocessione a sole cinque giornate dal termine. Ottima prova di squadra, a conferma dei progressi degli ultimi mesi, nella quale segnaliamo la prestazione di alto livello di Iacca, decisiva sotto rete con 12 punti e 3 muri all’attivo.

 

Tra le note positive della giornata, oltre allo splendido pubblico mesagnese, la bella iniziativa della società ospite che, a fine gara, regala un terzo tempo a società e tifosi avversari con prodotti tipici della propria terra, offerti dal main sponsor marchigiano.

 

MAURO POCI

No Comments