November 18, 2019

Print Friendly, PDF & Email

Mesagne-Orsogna 3-0 (25-23, 25-20, 25-16).
Note: Muri 11-1, Battute sbagliate 5-3, Aces 3-4, Errori punto 20-27. Arbitri: 1^ Maurizio Martini (BA), 2^ Giuseppe Mancini (BA).
Mesagne Volley: Ricchiuti 2, Labate (k) 11, Iacca 8, Mazzotta 7, Culiani 12, Cristofaro 4, Abbracciavento 4, Lapenna, Liguori, Demilito, De Mitri, Prete, Zurlo (L1), Rosato (L2). All. Giunta, Ass. Zurlo.
Volley Virtus Orsogna: Di Gregorio 4, Trentini, Taraborrelli, Di Francesco, Mancini (k) 4, Di Paolo 5, Capponi, Miceli 15, Fantinel 9, Di Bert 1, Vittozzi L1.
All. Saccucci, Ass. Caporale.

 

Per il ventesimo turno di campionato, la Mesagne Volley ospita lʼOrsogna, formazione che segue le gialloblu in classifica a -7 e quindi ostacolo da non sottovalutare nella corsa al sogno playoff.

 

Coach Giunta schiera Ricchiuti al palleggio, Labate (k) opposta, Iacca e Mazzotta centrali, Culiani e Cristofaro laterali e Zurlo libero. In panchina Abbracciavento, Lapenna, Liguori, Demilito, De Mitri, Prete e Rosato (L2).

 

Mesagne parte bene portandosi sul 4-0, ma viene subito ripresa sul 5-5 dalle ospiti, come da previsioni molto attente in difesa ed aggressive in attacco. Il primo set va avanti a strappi, con lʼOrsogna che approfitta di alcune indecisioni mesagnesi per allungare fino al massimo vantaggio sul 12-15. Il gioco delle ragazze del patron Antoniolli appare lento e prevedibile, ma le abruzzesi non riescono ad assestare il colpo decisivo, consentendo alle gialloblu di riordinarsi e di rientrare in partita fino al 25-23 che chiude il parziale. Set non perfetto dal punto di vista tecnico, ma nel momento caldo Mesagne riesce a tirare fuori la grinta e la testa per ribaltare una situazione complicata.
Anche il secondo gioco inizia in maniera molto equilibrata. Eʼ una partita combattuta ed Orsogna si porta nuovamente avanti fino al 7-10. A questo punto coach Giunta opta per un cambio in regia, inserendo Abbracciavento per Ricchiuti. La mossa sembra dare i suoi frutti fin da subito: il gioco diventa più veloce e le attaccanti di casa iniziano a mettere giù la palla con una certa regolarità. A nulla valgono le interruzioni (17-16 e 23-20) richieste da mr. Saccucci, perché ora Mesagne va come un treno e chiude sul 25-20 guadagnando il primo punto della partita.
Mentre i primi due parziali avevano suggerito lʼidea di una gara equilibrata, il terzo set racconta di una Mesagne Volley più pimpante e presente, che chiude agevolmente sul 25-16 impedendo alle ospiti di rientrare in partita, bloccando a muro ogni tentativo di attacco ed inducendo spesso allʼerrore le bocche di fuoco abruzzesi.

 

Una vittoria importante contro una squadra forte, ottenuta prima con la testa e poi con la classe. Mesagne dimostra, ancora una volta, di essere innanzitutto una squadra: nel momento di massima difficoltà, le ragazze di coach Giunta sfoderano una prestazione di grande cuore, restando compatte e giocando con furbizia ed eleganza sui (pochi) difetti della difesa ospite. Una volta superata lʼimpasse iniziale, invece, la differenza di tasso tecnico è risultata più evidente, con Labate decisiva sia a muro che nellʼequilibrio generale della squadra.
Ottima la prestazione di Abbracciavento, lucida nella distribuzione del gioco e molto presente anche nella fase difensiva.
Mentre sul parquet di via Udine si giocava la gara tra Mesagne e Orsogna, le piccole U14 di coach De Maria vincevano per 3-2 la finale provinciale contro lʼEurovolley Assi BR, regalando al sodalizio mesagnese il secondo successo provinciale dopo quello U16. Una domenica da incorniciare allʼinsegna dei colori della Mesagne Volley.

 

MAURO POCI

No Comments