November 18, 2019

Print Friendly, PDF & Email

Dopo la bella prestazione contro la capolista (il Castelbellino, ndr), il Mesagne Volley riceve tra le mura amiche la seconda forza del campionato, il Castellana Grotte, alla ricerca di punti preziosi per rinvigorire la propria classifica. La montagna da scalare, tuttavia, è piuttosto ripida, dal momento che le baresi si presentano nella formazione tipo con l’aggiunta di Civardi, ultimo colpo di categoria superiore.

Mr. Giunta schiera Abbracciavento in regia, Liguori opposta, Cristofaro (k) ed Escher laterali, Iacca e la rientrante Carbone al centro, Galuppi libero. In panchina Lapenna, De Paola, Demilito, Caforio, Malerba, Rosato.

Il primo set inizia all’insegna del Castellana. il Mesagne prova a rispondere colpo su colpo alla corazzata barese, ma subisce quasi subito un break di 4 punti che viene annullato solo da una grande rimonta che si concretizza sul 19-19. Quando sembra che la partita possa svoltare, le gialloblu inciampano in qualche errore di troppo, concedendo il primo set alle ospiti per 22-25.

Nel secondo gioco l’Appia Project parte forte, costringendo le baresi ad inseguire per tutto il parziale. Come nel set precedente, tuttavia, negli ultimi punti le messapiche concedono qualcosa di troppo alle avversarie, subendo il sorpasso al fotofinish e perdendo 25-27 ai vantaggi.

La delusione per il finale di secondo set si ripercuote nel terzo gioco, nel quale le ragazze di mr. Giunta provano a reagire, dimostrando grande carattere, senza tuttavia riuscire a restare attaccate al match a lungo. Le energie mentali spese nei primi parziali fiaccano la resistenza mesagnese e la gara si spegne sul 20-25 ospite e sullo 0-3 complessivo.

Come nella gara contro il Castelbellino, tanti complimenti ma, purtroppo, zero punti per il Mesagne Volley. Nulla da rimproverare alle gialloblu, se non la mancanza di freddezza nei momenti chiave dell’incontro, quel killer instinct che una squadra giovane come quella mesagnese non può ancora avere. Ottima, come sempre, la cornice di pubblico per una squadra che non esce assolutamente ridimensionata dal doppio confronto contro le prime due della classe, ma che al contrario conferma i progressi delle ultime partite, dimostrando di poter tenere testa anche a formazioni costruite a suon di quattrini.

Mesagne – Castellana 0-3

Mesagne: Abbracciavento 3, Liguori 6, Cristofaro 11, Escher 9, Carbone 4, Iacca 8, Lapenna 2, De Paola, Demilito, Caforio, Malerba, Galuppi L1, Rosato L2. All. Giunta, Ass. Gasbarro.

Castellana: Di Bert, Salamida 12, Kostadinova 18, Monitillo 7, Kabunda 4, Civardi 13, Giombetti L1. All. Ciliberti.

MAURO POCI

No Comments