November 11, 2019

Print Friendly, PDF & Email

È tempo di biglietti al Nuovo Teatro Verdi di Brindisi. Da oggi, lunedì 21 ottobre, infatti, è possibile acquistare i biglietti per tutti gli spettacoli che formano il cartellone 2019-20 della sala brindisina. Alla campagna abbonamenti, con il tesseramento all’intera stagione (formula «Notte stellata») o a una parte della programmazione (cioè i sei spettacoli dei format «I Girasoli» e «Iris»), si aggiunge la biglietteria. Dunque, via libera ai biglietti, anche singoli, per tutti gli appuntamenti della stagione. Info www.nuovoteatroverdi.com.

 

I prezzi. Per gli spettacoli «L’attimo fuggente», «Dracula», «L’isola magica. Shakespeare in dream», «Così parlò Bellavista», «Il berretto a sonagli», «La menzogna», «#PiùShakespearePerTutti», «Vincent Van Gogh. L’odore assordante del bianco», «La rottamazione di un italiano perbene» e «Non è vero ma ci credo»: 25 euro (primo settore), 22 (secondo settore), 18 (galleria). Ridotti: 22 euro (primo settore), 20 (secondo settore), 16 (galleria). Per gli studenti fino a 25 anni 10 euro (tutti i settori), per i ragazzi fino a 12 anni e i gruppi di minimo 15 studenti 6 euro (tutti i settori).

 

Per lo spettacolo «Perfetta», con Geppi Cucciari, in programma il 13 febbraio: 27 euro (primo settore), 24 (secondo settore), 20 (galleria). Ridotti: 25 euro (primo settore), 22 (secondo settore), 18 (galleria). Per gli studenti fino a 25 anni 10 euro (tutti i settori), per i ragazzi fino a 12 anni e i gruppi di minimo 15 studenti 6 euro (tutti i settori).

 

Per gli spettacoli «The Full Monty» e «Ghost. Il Musical» i prezzi sono i seguenti: 35 euro (primo settore), 32 (secondo settore), 27 (galleria). Ridotti: 32 euro (primo settore), 27 (secondo settore), 23 (galleria). Per gli studenti fino a 25 anni 15 euro (tutti i settori), per i ragazzi fino a 12 anni e i gruppi di minimo 15 studenti 10 euro (tutti i settori).

 

Le categorie di riduzione si riferiscono a ragazzi under 25, adulti over 65, dipendenti di enti ed aziende convenzionate, gruppi organizzati di minimo 15 persone appartenenti ad associazioni in genere.

 

La biglietteria. Il botteghino del teatro è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì, esclusi i festivi, dalle ore 11 alle 13 e dalle ore 16.30 alle 18.30. Info 0831 562554. I biglietti sono disponibili anche online sul circuito vivaticket.it.

 

La stagione. Beniamini del pubblico, maestri della scena, testi classici, commedie e nuovi linguaggi sono i protagonisti di un ricco cartellone che, dopo l’inaugurazione con Luca Argentero, si compone di tredici spettacoli da novembre ad aprile, una stagione vivace, articolata e multidisciplinare, diretta a tutte le fasce e le generazioni di pubblico.

 

Il 15 novembre arriva «L’attimo fuggente» con protagonista Ettore Bassi. Il film di Peter Weir segnò una generazione con Robin Williams nei panni dell’illuminato professor Keating. L’adattamento teatrale è firmato da Tom Schulman, Premio Oscar per la sceneggiatura del film; lo spettacolo vede la regia di Marco Iacomelli, già regista dei premiati «Next to Normal» e «Green Day’s American Idiot».

 

Dopo il grande successo di «Delitto|Castigo», il 10 dicembre Sergio Rubini e Luigi Lo Cascio interpretano un altro capolavoro della letteratura, l’ultimo grande romanzo gotico: «Dracula» di Bram Stoker è prima di tutto un viaggio notturno verso l’ignoto che fin dalla sua preparazione si presenta avvolto nel mistero perché oscura è la destinazione.

 

Il fascino e la magia della danza aerea, insieme a parole, musica e teatro, sono protagonisti il 19 dicembre con «L’isola magica. Shakespeare in dream», spettacolo della coreografa e danzatrice Elisa Barucchieri. Il Grande Bardo si affida ai personaggi magici delle sue opere e comprende per indagare il mistero della vita.

 

Interpretato da Geppy Gleijeses, Marisa Laurito e Benedetto Casillo, il 3 gennaio va in scena l’adattamento teatrale di uno dei film cult di Luciano De Crescenzo, scomparso lo scorso mese di luglio: «Così parlò Bellavista» è un omaggio scritto da Geppy Gleijeses e Alessandro Siani in occasione del novantesimo compleanno del filosofo, scrittore, attore e regista napoletano. Un affresco corale che non dimentica Riccardo Pazzaglia, lo storico coautore del film.

 

Gianfranco Jannuzzo è protagonista il 10 gennaio di un classico del teatro pirandelliano, «Il berretto a sonagli», per la regia di Francesco Bellomo. L’attore girgentino interpreta il ruolo di Ciampa, uomo tradito che deve proteggere il suo nome e quella della famiglia.

 

Il 23 gennaio approda «La menzogna», con Serena Autieri e Paolo Calabresi, un’apparente vita di coppia fondata sulla serenità. Dietro ogni parola c’è il testo del commediografo parigino Florian Zeller, abituato a scandagliare l’amore mettendolo a nudo anche con le sue scomodità.

 

«#PiùShakespearePerTutti» è il titolo dello spettacolo che Antonio Stornaiolo e Vito Signorile portano in scena il 3 febbraio. Una lezione-conversazione improntata sul coinvolgimento degli spettatori, che sin dall’inizio prendono parte alla storia, rispondono a test, inviano messaggi in diretta.

 

La stagione prosegue il 13 febbraio con Geppi Cucciari, interprete di «Perfetta», monologo che racconta un mese di vita di una donna attraverso le quattro fasi del ciclo femminile. La radiografia sociale, emotiva e fisica di ventotto comici e disperati giorni della vita di una donna, con tutta la frizzante verve di Geppi. Lo spettacolo ha subito uno spostamento di data rispetto all’11 febbraio comunicato in sede di presentazione della stagione alla stampa.

 

Genio o follia, realtà o finzione, questa la chiave di lettura di «Vincent Van Gogh. L’odore assordante del bianco», in programma il 17 febbraio, con Alessandro Preziosi nel ruolo del pittore olandese, alle prese con un dialogo disperato con il fratello Theo (Massimo Nicolini).

 

«La rottamazione di un italiano perbene» è il titolo del nuovo spettacolo di Carlo Buccirosso, al Verdi il 3 marzo. L’attore napoletano, anche regista e in scena con Rosalia Porcaro, interpreta con la sua amara ironia Alberto Pisapia, un malinconico ristoratore che gestisce un ristorante di periferia sull’orlo del fallimento.

 

Enzo Decaro è protagonista il 12 marzo di «Non è vero ma ci credo», celeberrima commedia di Peppino De Filippo, gioco semiserio e divertentissimo costruito nel 1942 e che il regista Leo Muscato trasporta negli anni Ottanta, in una Napoli un po’ tragicomica e surreale e votata al mito di Mario Merola, Pino Daniele e Maradona.

 

A vent’anni dalla prima edizione del Musical di Broadway, approda a Brindisi il 17 e 18 marzo (seconda replica fuori abbonamento) una riedizione totalmente rinnovata di «The Full Monty», a firma di Massimo Romeo Piparo. Protagonisti i campioni di incasso di «Mamma Mia!» Paolo Conticini e Luca Ward che daranno “corpo” e anima ai disoccupati più intraprendenti della storia del musical.

 

Molly, Sam e la travolgente sensitiva Oda Mae Brown sono i protagonisti di un’appassionante storia d’amore ancora capace di far sognare. Titolo di coda della stagione, il 6 aprile arriva «Ghost – il Musical», fedele trasposizione del cult-movie del 1990 con Patrick Swayze, Demi Moore e Whoopi Goldberg.

 

 

 

 

No Comments