November 13, 2019

Print Friendly, PDF & Email

Per contrastare l’uso della plastica, Ostuni parte dalle scuole: l’amministrazione comunale ha regalato questa mattina 1200 borracce di alluminio a tutti i bambini delle 2 scuole elementari, Enrico Pessina e San Giovani XXIII.

Il sindaco Guglielmo Cavallo, aveva promesso questo dono dell’amministrazione al fine di promuovere il rispetto per l’ambiente “disegnare un progetto sociale più responsabile e consapevole per la Ostuni del presente e del futuro.”

“Il messaggio che vogliamo dare è che con buone pratiche come questa è possibile sensibilizzare in maniera efficace i bimbi della nostra città, – riferisce Antonella Palmisano, assessore alla Pubblica Istruzione – e, di conseguenza, anche i loro genitori.”

Ma non ci sono soltanto le scuole: Ostuni infatti ha emanato l’ordinanza per limitare l’utilizzo della plastica monouso nelle attività produttive del nostro territorio. “Insieme – dice Paolo Pinna, assessore all’Ambiente – dobbiamo capire come sviluppare ulteriori azioni concrete per ridurre il consumo di plastica, per migliorare la qualità ambientale: sono temi sui quali una città come Ostuni deve e può investire” .

Le borracce regalate ai bambini, oltre a recare il logo “Ostuni Plastic Free” e lo stemma del Comune di Ostuni, contengono un messaggio importante di Madre Teresa di Calcutta sull’acqua e l’ambiente: “Più ci saranno gocce d’acqua pulita, più il mondo risplenderà di bellezza”.

 

Comune di Ostuni – Ufficio stampa

No Comments