November 24, 2017

Print Friendly, PDF & Email

Vi scrivo per segnalarvi un triste episodio riscontrato nella giornata di lunedi 17 aprile 2017, nel pomeriggio, all’interno del Castello Alfonsino di Brindisi.

Come noto, il castello è apparentemente chiuso da tempo; passeggiando nei pressi del Castello incustodito, così come altri cittadini, ci siamo imbattuti in rumori dall’interno ma sopratutto abbiamo notato un forte odore di bruciato, proveniente dall’interno, preoccupati da questo ci si è avvicinati e ci si è resi conto che si trattava di odore di carne arrostita… un triste e avvilente spettacolo: quello di alcuni ragazzi che, evidentemente senza alcun problema, hanno deciso di passare la festività del lunedì dell’Angelo all’interno delle storico castello brindisino, avendo trasportato fin su al gran salone principale tavoli, sedie, box frigo, graticole, carbonella, viveri, carte da gioco, ecc.

Uno spettacolo indegno che mi permetto di segnalare alla vostra redazione con lo scopo di condannare questo tipo di iniziative.

In allegato la foto testimonianza di quanto raccontato (l’identità dei ragazzi è stata volutamente celata con l’intento di condannare il gesto).

Ringraziandovi dell’attenzione, buon lavoro

3 Comments

  • Rispondi
    Antonio
    20 aprile 2017

    Il Castello Alfonsino è abbandonato in primis dall’Amministrazione Comunale. È lasciato al buio la sera, non ha orari di apertura, mancano le informazioni per i turisti. Tutta la zona è abbandonata e degradata. È cosi difficile effettuare un po’ di pulizia? È cosi strano per i nostri amministratori recarsi sul posto e verificare lo stato delle cose?
    Perché nessuno fa nulla?
    Perché ci meravigliamo se dei ragazzi il giorno di Pasquetta si trovano al suo interno? Hanno fatto benissimo!
    Perché non si dà in gestione la struttura ad associazioni No-profit?
    CHE COSA STIAMO ASPETTANDO?
    Forse che crolli?

  • Rispondi
    Gabriele
    20 aprile 2017

    mi associo al pensiero di Antonio: la colpa dei ragazzi è veniale rispetto alle responsabilità di tutti coloro che da anni dimostrano una grandissima capacità di…non saper risolvere il problema di Forte a mare. Auspico un bel servizio d’inchiesta da parte di organi d’informazione che svergogni, dati e prove alla mano, gli impotenti responsabili del degrado e dell’incuria di questo gioiello che la città sta dimostrando di non meritare: poi non facciamo i chiangi chiangi quando veniamo snobbati o esautorati di funzioni, istituzioni e uffici vari…

  • Rispondi
    ANTONIO
    20 aprile 2017

    Proporrei una domenica al mese dove i ragazzi “invadono” pacificamente il castello e l’isola. Ripeto: INVITO L’Amministrazione Comunale a recarsi al Castello per constatare di persona lo stato di abbandono!
    SVEGLIATEVI.