February 19, 2020

Print Friendly, PDF & Email

Finalmente!
Questa volta è proprio il caso di dirlo.
Finalmente il chiosco esistente all’interno del “Parco della gioia”, realizzato a Tuturano, ricordiamolo, con soldi pubblici, potrà essere utilizzato come esercizio commerciale.
Era rimasto, infatti, inutilizzato e abbandonato, ed infine, pochi giorni addietro, vandalizzato.
Avevamo, come Partito Repubblicano di Brindisi, prima, e da ultimo con la Sezione “Renata Fonte” del PRI di Tuturano, nonchè con il nostro capogruppo al Consiglio Comunale, Gabriele Antonino, indicato da tempo la necessità che si provvedesse a fare un bando per l’assegnazione del chiosco, sottolineando il rischio che potesse essere fatto oggetto di atti vandalici (cosa poi, purtroppo, puntualmente verificatasi) .
Lo avevamo chiesto alla gestione commissariale prima e successivamente all’attuale amministrazione, come intervento utile a consentire l’avvio di una nuova attività commerciale che rendesse realmente fruibile, dandogli vita, un bene di tutti.
Così come abbiamo dettagliamente indicato all’attuale amministrazione ulteriori interventi utili a restituire decoro, dignità e vivibilità alla Frazione di Tuturano.
Il bando indetto per la gestione del chiosco, restituisce a noi del PRI ed ai tuturanesi, la convinzione che il proporre soluzioni concrete alle problematiche di una comunità, è la sola via maestra da seguire.
D’altronde, da sempre sosteniamo che l’utilizzo e la valorizzazione dei beni di proprietà comunale, sia strumento capace di stimolare la nascita di nuove iniziative imprenditoriali, quindi di occupazione, nonchè fonte di entrate per le disastrate casse comunali, nonchè utile a dare vitalità ad una realtà, la nostra, in stato di coma profondo.
Queste iniziative, assieme ad una interlocuzione seria, autorevole e lungimirante, con tutti gli operatori economici, rappresentano le leve che una Amministrazione può e deve sapere utilizzare, per suscitare interesse imprenditoriale e nuova occupazione.

Tutto ciò è necessario per non dovere assistere mai più ad episodi di disperazione come quello verificatosi stamane (14 novembre) quando un nostro concittadino ha minacciato un gesto estremo perchè senza lavoro per se e la propria famiglia.
L’attuale Amministrazione, non può cavarsela solo con una dichiarazione di solidarietà, se pure doverosa, ma, di fatto, lavandosene le mani affermando che problematiche come lavoro e crisi abitativa, sono di competenza del governo nazionale.
Il Partito Repubblicano di Brindisi continuerà, come fatto fin ora, a suggerire soluzioni ai tanti temi che affliggono la nostra comunità, senza i sofismi ed i buoni propositi, a cui non seguono decisioni, che hanno caratterizzato fin ora l’azione di questa Amministrazione.

COMUNICATO STAMPA PRI

No Comments