December 9, 2019

Print Friendly, PDF & Email

“Sono pronta a sfidare i limiti. La storia li pone, gli uomini devono superarsi per generare altri ostacoli che puntualmente verranno abbattuti. E’ lo sport, come la vita.”
(Valentina Vezzali).

Sulle orme dei grandi schermitori, alcuni giovani atleti pugliesi cercano di raggiungere i livelli inesauribili dei loro miti.

A tal proposito, in occasione dell’allenamento collegiale Azzurrini di spada maschile e femminile che si terrà a Formia dall’1 al 9 settembre 2014, ben due nominativi spiccano con maggior rilevanza. Si tratta dei brindisini Samuele Di Coste e Miriana Morciano, entrambi provenienti dalla società Enel Scherma Lame Azzurre Brindisi sotto la direzione del maestro Flavio Zumbo. Un risultato volto a gratificare sia il talento e l’impegno dei due schermidori, sia la professionalità di una società che da quasi trent’anni, sforna in tempi rapidi, nuove e brillanti promesse.

Oltretutto, ricordiamo, che la scelta degli stessi, è scaturita da una serie di notevoli risultati ottenuti nella precedente stagione 2013-2014. Come dimenticare, infatti, la convocazione di Samuele Di Coste alla seconda gara di Coppa del Mondo a Budapest e Udine o l’ottimo piazzamento della compagna Miriana Morciano durante la Terza Prova Internazionale del Circuito Europeo Cadetti Femminile HARTMANN-CUP tenutasi a Heidenheim(Germania).

 

La carriera dei due giovani atleti, perciò, comincia sempre di più ad ingranare.

 

L’allenamento collegiale Azzurrini è un ottimo punto di partenza, in cui si ricorda che i ragazzi saranno privi del loro maestro, ma allo stesso tempo, allenati dallo staff del Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di Spada Sandro Cuomo.

Per tal motivo, non si può far altro che sperare in un ulteriore riconoscimento, sicuramente più entusiasmante rispetto ai precedenti.

No Comments