September 18, 2019

Print Friendly, PDF & Email

NOTA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI BRINDSI:

L’amministrazione comunale ha effettuata un’attenta analisi del video, che circola in queste ore, in cui si vedono alcuni operai di Ecotecnica che svuotano carrellati all’interno dello stesso furgone senza differenziare i rifiuti.

In merito è stata tempestivamente inviata una nota alla ditta che gestisce la raccolta di rifiuti a Brindisi e, per conoscenza, alla polizia locale in cui si chiedono i dovuti approfondimenti e le necessarie spiegazioni sull’accaduto che, tuttavia, non è stato segnalato opportunamente e secondo i corretti metodi per consentirne un controllo tempestivo.

“Attendo da Ecotecnica al più presto una spiegazione su quanto accaduto – dichiara il sindaco Riccardo Rossi – e invito i cittadini a segnalare alla polizia locale eventuali anomalie nel servizio di raccolta.
Voglio anche tranquillizzare tutti sul fatto che sarà fatta piena luce sull’accaduto”.

 

NOTA DI ECOTECNICA:

La diffusione di un filmato amatoriale attraverso cui si evince lo smaltimento di carrellati di raccolta differenziata all’interno del mezzo adibito alla raccolta dell’indifferenziata rende necessaria una precisazione da parte di Ecotecnica.

Il personale impiegato per il servizio ha agito in piena correttezza, anche nel caso filmato da un cittadino. In sostanza, in molti condomini continua a verificarsi la pessima abitudine di smaltire rifiuti indifferenziati anche all’interno dei contenitori destinati alla raccolta differenziata. Questo rende contaminato l’intero contenuto del “carrellato”. Per quanto riguarda il filmato in oggetto, l’operatore ha provveduto ad asportare dal suolo – per eccesso di zelo – una ingente quantità di rifiuti indifferenziati, eliminando così il rischio di conseguenze igienico-sanitarie. In moltissimi altri casi sono stati proprio gli addetti di Ecotecnica a realizzare foto e filmati, proprio allo scopo di documentare ciò che avviene in molte parti della città. Nel caso specifico, la procedura corretta sarebbe stata quella di non raccogliere tali rifiuti e di apporre sul contenitore un foglio con la scritta “rifiuto contaminato”. Il tutto, dopo aver avvisato la polizia locale per gli accertamenti del caso.

E’ evidente che qualsiasi altra “lettura” dell’episodio appare strumentale e finalizzata solo a creare danni di immagine alla società Ecotecnica ed alla città di Brindisi.

No Comments