Home | Le notizie | Lo sport | I canali | Le tue foto | Brindisi Links | E-mail |

.Le news di Brundisium.net
.Lo sport: calcio, basket, volley

.I canali di Brundisium.net:

...· Approfondimenti
...· Appuntamenti
...· Arte
...· Beauty & Wellness
...· Brindisi vista da...
...· Cinema
...· Economia
...· Formazione e Lavoro
...· Frequently Asked Questions
...· Isola di G. Sciarra
...· Le tue foto
...· Libri
...· Musica
...· Personaggi
...· Poesia
...· Pubblica utilità
...· Salute
...· Scompartimento
...· Stelle e Strisce
...· Teatro
...· Università
...· Viaggi
...· Video

Brundisium.net
.Ti dico la mia
.Saluti
.La bacheca del calcio
.Il tabellone del basket
.Il muro del volley
.Baci e carezze
.Alma Mater
.La Chat di Brundisium.net
.Indice del sito
.Invia le tue foto

Che tempo fa adesso a Brindisi?

Utenti attualmente connessi:

Roma, On. Bulgarelli: Brindisi a rischio nucleare



Ultime Mese Ricerca

Roma, 27/11/2004

On. Bulgarelli: Brindisi a rischio nucleare

''In undici porti italiani (Augusta, Brindisi, Cagliari, Castellamare di Stabia, Gaeta, La Maddalena, La Spezia, Livorno, Napoli, Taranto e Trieste) transitano e attraccano sommergibili a propulsione nucleare, con enormirischi per la popolazione civile, vista la possibilitÓ di incidenti dalle conseguenze catastrofiche''.
Ad affermarlo Ŕ il deputato dei verdi Mauro Bulgarelli, che sull'argomento ha presentato ieri un'interpellanza urgente alla Camera.
''Nonostante un decreto legislativo del 1995 obblighi lo Stato a informare la popolazione sui rischi connessi alla presenza dei sommergibili nucleari nelle aree portuali e a rendere noti i piani per l'emergenza nucleare - sostiene Bulgarelli - nulla fino ad oggi e' stato fatto e la genteviene tenuta all'oscuro di tutto''. ''Nella risposta alla mia interpellanza - spiegaBulgarelli - il Governo non ha potuto far altro che confermare che undici porti italiani sono interessati dal transito e l'attracco di sommergibili nucleari e che il decreto legislativo 1995/230 impone l'obbligo di rendere edotta la popolazione sui rischi connessi e ai prefetti di rendere pubblici i piani di emergenza in caso di incidente nucleare. Tuttavia, il rappresentante del Governo ha ammesso che, a quasi 10 anni dall'emanazione del decreto, non sono state ancora predisposte le norme attuative e che, essendo i porti in questione 'installazioni militari', i piani di emergenza sono stati secretati.


Correlato su internet:


· La tua posta
· Segnala un compleanno
· Rassegna stampa
· Brundisium TV
· Sfondi per il desktop
· Fiamma - La sala giochi
· In chat
· Sondaggi
· Brindisi Links
· Statistiche


Chi siamo | Contattaci | Credits | Note per gli utenti | Indice del sito | | Brundisium.net in home page