Home | Le notizie | Lo sport | I canali | Le tue foto | Brindisi Links | E-mail |

.Le news di Brundisium.net
.Lo sport: calcio, basket, volley

.I canali di Brundisium.net:

...· Approfondimenti
...· Appuntamenti
...· Arte
...· Beauty & Wellness
...· Brindisi vista da...
...· Cinema
...· Economia
...· Formazione e Lavoro
...· Frequently Asked Questions
...· Isola di G. Sciarra
...· Le tue foto
...· Libri
...· Musica
...· Personaggi
...· Poesia
...· Pubblica utilità
...· Salute
...· Scompartimento
...· Stelle e Strisce
...· Teatro
...· Università
...· Viaggi
...· Video

Brundisium.net
.Ti dico la mia
.Saluti
.La bacheca del calcio
.Il tabellone del basket
.Il muro del volley
.Baci e carezze
.Alma Mater
.La Chat di Brundisium.net
.Indice del sito
.Invia le tue foto

Che tempo fa adesso a Brindisi?

Utenti attualmente connessi:

Brindisi, Valentino (DeR): "PalaEventi, una spesa ormai superflua"



Ultime Mese Ricerca

Brindisi, 18/10/2010

Valentino (DeR): "PalaEventi, una spesa ormai superflua"

Quando una storia finisce a lieto fine siamo tutti più contenti. Quella di far giocare a Brindisi la nostra squadra di basket neo-promossa in serie A1 è stata una scommessa ed un impegno della nosta amministrazione e va dato atto che l’impegno c’è stato e che la scommessa è stata vinta.
Il Palapentassuglia è stato totalmente ridisegnato acquisendo un aspetto nuovo e funzionale e dopo il sopralluogo positivo da parte della Lega è pronto per salutare i nuovi successi in A dell’ENEL Basket.
Quando una storia finisce male siamo invece tutti più tristi. Per mancanza di fondi da parte del Comune (circa 400.000 euro) ben 117 alunni diversamente abili hanno rischiato di non poter beneficiare dell’integrazione scolastica che assista il loro percorso formativo ed il rischio incombe ancora pesantemente a partire dal prossimo anno. Sempre per mancanza di fondi il trasporto pubblico locale è avviato verso una drastica riduzione delle linee di percorrenza con possibili licenziamenti di personale, il tutto a danno delle fasce di popolazione meno abbienti che lo utilizzano maggiormente. Altro che inviti a venire in centro utilizzandi i mezzi pubblici!
E sono storie finite male anche quelle dell’Alenia, un caposaldo dell’ industria brindisina che lascia per sempre la nostra città e delle tante imprese più piccole che una dopo l’altra stanno avendo la stessa sorte.
E mentre il nostro porto perde anche le navi per l’Albania, dopo la Telecom, la Banca d’Italia e l’Arsenale anche l’INAIL sta per salutare Brindisi.
Intanto il disagio sociale si tocca con mano con lavoratori esasperati che si incatenano davanti al Comune o che irrompono durante il consiglio comunale per manifestare tutto il loro malessere e reclamare che ci si attivi per risolvere la questione prioritaria che è il lavoro.
Certo il Comune non è un ufficio di collocamento e non ha a disposizione risorse illimitate per venire incontro alle tante, troppe emergenze cittadine. Proprio per questo motivo chi ci amministra ha il dovere morale di spendere con oculatezza il denaro pubblico rinunciando se il caso lo richiede a scelte onerose quanto superflue.
Ci riferiamo alla costruzione del sontuso ed a questo punto inutile “Palaeventi” da 11 milioni di euro per il quale il nostro sindaco avrebbe già dato disposizione di procedere agli espropri dei terreni ove l’impianto dovrebbe sorgere.
Passata l’ubriacatura della promozione in serie A che ad aprile portò il consiglio comunale ad approvare, a nostro giudizio con una fretta eccessiva, la costruzione del “Palaeventi” e messo a norma il vecchio palazzetto ha ancora un senso per la nostra città affrontare in periodi di magra questa spesa?
Non è arrivato il momento che il consiglio comunale tutto abbia un sussulto di ragionevolezza e deliberi quanto prima di utilizzare questi fondi per sostenere iniziative di maggiore utilità sociale? Gran parte dell’opinione pubblica ed alcuni giornali locali additano la classe politica cittadina come mediocre ed inetta. Non sarebbe invece un segnale di tenore contrario rivedere le nostre scelte su questa spesa faraonica?
Se è vero che solo gli imbecilli non cambiano mai idea è anche vero che bene farebbe la cittadinanza ad etichettarci con questo epiteto se continuassimo a vedere la costruzione del “Palaeventi” come una reale priorità. Ci auguriamo con questo intervento di aver stimolato il dibattito su quest’argomento che sembra dimenticato anche da quelle forze che si dicono “di sinistra e d’opposizione”. Se la messa a norma del “Palapentassuglia” è stata una storia a lieto fine, la costruzione del “Palaeventi” sarà al contrario uno schiaffo sul viso della Brindisi che arranca e che stenta a superare le mille difficoltà di questo delicato momento storico.

Dott. Salvatore Valentino
Capogruppo “Democratici e Repubblicani”


Correlato su internet:


· La tua posta
· Segnala un compleanno
· Rassegna stampa
· Brundisium TV
· Sfondi per il desktop
· Fiamma - La sala giochi
· In chat
· Sondaggi
· Brindisi Links
· Statistiche


Chi siamo | Contattaci | Credits | Note per gli utenti | Indice del sito | | Brundisium.net in home page