Brindisi, 30/05/2005

Rigassificatore: Mennitti, il governo Ŕ deciso ad andare avanti

Mentre nell'odierno consiglio comunale si discuteva dei piani di zona, il Sindaco di Brindisi, Domenico Mennitti, ha chiesto di intervenire per comunicazione urgenti.
Scusandosi per l'insolita poca attenzione alle vicende del Consiglio Mennitti ha asserito, visibilmente commosso, di essere stato contattato dal sottosegreterio alla presidenza del consiglio, Gianni Letta, per comunicazioni inerenti alla vicenda rigassificatore.
Menntti ha detto che in una riunione del Consiglio dei Ministri il presidente Berlusconi e tutti i ministri competenti, hanno preso atto che la questione Rigassificatore a Brindisi investe interessi molto alti, pertanto, paventando pressioni della British Gas, il Sindaco ha riferito che il Governo non ha intenzione di revocare le autorizzazioni concesse per l'insediamento dell'impianto.
Il primo cittadino ha comunicato di essere stato convocato a Palazzo Chigi per mercoledý, alle ore 12, anche al fine di valutare un'altra eventuale sito disponibile nel nostro territorio.
Mennitti, tra le lacrime e tra gli applausi dell'intero consesso, ha annunciato che non intende modificare la posizione di contrarietÓ al Rigassificatore (peraltro espressa anche da Regione e Provincia) e si Ŕ detto disposto a dimettersi dall'incarico, continuando, in tal caso, la battaglia a fianco della societÓ civile.