Cellino S. Marco, 19/05/2011

L'impegno del Comune su sport e servizio civile

Sport e servizio civile le prime due priorità che l’assessore Gabriele Elia ha messo in atto per lo sviluppo sociale di Cellino rivitalizzando, in più occasioni, il menage della comunità.
Infatti, l’assessorato ha permesso che Piazzale Padre Pio diventasse punto di aggregazione sportiva per i giovani che per tre volte la settimana lo prendono d’assalto per giocare ma anche per svolgere gare di pattinaggio.
“Per l’amministrazione comunale sono molto importanti quattro concetti basilari di vita – spiega l’assessore Gabriele Elia – aggregazione, benessere, sport e politiche giovanili. Concetti che sono racchiusi nelle mie deleghe assessorili e che cerco di svolgere con grande umiltà aiutato sia dai collaboratori che dagli stessi genitori dei ragazzi”.

Altro servizio che il Comune di Cellino San Marco ha avviato è quello del Servizio civile.
“Dal giorno in cui sono stato destinatario delle deleghe assessorili alle Politiche sociali – continua l’assessore Elia – ho notato che il servizio civile era abbandonato a se stesso. Per cui mi sono impegnato a fondo dando la svolta che ci eravamo prefissata come amministrazione comunale. Il nostro compito è stato quello di dare efficienza ad un programma avviato nell’anno precedente che consiste nell’offrire un servizio utile agli anziani ultrasessantenni, in maniera del tutto gratuita, chiamando semplicemente il numero verde 800100121”.
Tante le agevolazioni che l’anziano trova in questo servizio che si attiva con una semplice telefonata. Gli anziani trovano a loro disposizione un team di volontari disposti ad accompagnarli dal medico o a svolgere altri servizi sanitari. Ma possono essere aiutati anche a svolgere la spesa quotidiana oppure qualsiasi altra necessità che un anziano può avere.
Il servizio è svolto da 8 volontari che hanno permesso di incrementare dell’80% il numero di utenti, passando dai primi 7 agli attuali 43 in soli 3 mesi di attività.
“Un ringraziamento a questi ragazzi è doveroso – conclude l’assessore Elia – però la gente deve maggiormente apprezzare il loro lavoro mettendo da parte l’iniziale diffidenza. Il nostro obiettivo è quello di offrire un servizio sempre più attento e corretto affinché gli anziani non siano emarginati e i loro bisogni non restino inascoltati”.

COMUNICATO STAMPA AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CELLINO SAN MARCO