Carovigno, 09/04/2013

Comunali: PRC vicina alla coalizione di centrosinistra

Il Partito della Rifondazione Comunista di Carovigno si avvicina alla coalizione di centrosionistra che sarà guidata dal Candidato Sindaco Corrado Tarantino, segretario provinciale del Partito Democratico.
Nei giorni scorsi Tarantino aveva inviato a Rifondazione Comunista di Carovigno queste parole: "ho apprezzato molto la proposta programmatica elaborata dal Partito della Rifondazione Comunista di Carovigno, così come l'approccio responsabile in vista della impegnativa competizione elettorale amministrativa di fine maggio."
"Sono convinto - ha scritto Tarantino - che nella mia idea di città e nel progetto della costruzione di una alleanza civica ampia, per l'alternativa, in grado di raccogliere e parlare a tutte quelle forze politiche, liste civiche, associazioni, singoli cittadini che hanno come unico obiettivo la rinascita di Carovigno dopo venti anni di oscurantismo e di mal governo, il contributo di idee, valori e uomini del Partito della Rifondazione Comunista di Carovigno sia molto utile. Nelle prossime ore ci incontreremo per proseguire insieme questa esaltante sfida".

Rifondazione apprezza l'apertura e apre alla possibilità di supportare Tarantino.
Questo il contenuto di una nota stampa giunta oggi:
"Vogliamo Rifondare la città, perché “Carovigno è un Bene Comune”.
Le nostre idee e proposte programmatiche per le elezioni amministrative e il futuro di Carovigno le mettiamo a disposizione della città, per costruire il futuro e una Coalizione d’alternativa, plurale, partecipata, democratica e unitaria per un nuovo governo del paese”.
La sinistra radicale, insieme al centrosinistra, si candidano e si uniscono, per il bene del paese, a governare e a guidare il futuro della città su basi e contenuti programmatici.
Il Candidato Sindaco di Carovigno, Corrado Tarantino, che ha vinto le Primarie del Centrosinistra di domenica 8 aprile 2013, ha accolto e apprezzato le nostre idee e linee guida programmatiche, le ha fatte proprie nella Conferenza pubblica di giovedì 4 aprile scorso e, pertanto, diventa ora possibile raggiungere un’intesa programmatica e politica, condividere e sottoscrivere un accordo tra la sinistra radicale e il centrosinistra.
Nelle prossime ore sarà perfezionato l’accordo su basi nuove.
Facciamo questo passo importante per Carovigno e apriamo una pagina nuova e unitaria per la città. “Il fallimento di oltre 20 anni di centrodestra è sotto gli occhi di tutti” ... “è arrivato il momento di cambiare strada.
È arrivata l'ora per la sinistra radicale e il centrosinistra Carovignese di mettersi in gioco contro l'arroganza e la prepotenza delle destre.
Vogliamo smetterla di inseguire uno sviluppo edilizio con larghe concessioni alla grande distribuzione commerciale oppure una grande opera attorno a cui fare girare tutto il resto, né lo sfregio ambientale (dopo aver sfregiato il Canalone e costone di Mezzaluna di T. Santa Sabina, si apprestano ora a rilasciare i permessi a costruire anche nei canneti e nella palude, già incendiata, si tratta della zona umida di Pantanagianni, una grande ricchezza naturale – ambientale – storica - archeologica - per farci una brutta mega lottizzazione edilizia privata... nonostante l’esistenza della fragilità della zona e fattibile grave rischio idrogeologico e idraulico dell’area interessata dal cemento) e clientelare perpetrato con la politica di “privatizzazione” dei poteri e delle ricchezze pubbliche.
Noi a Pantanagianni proponiamo la nascita di un Parco Naturale – Archeologico, per tutelare la zona e impedire altri scempi. Vogliamo la centralità delle istituzioni pubbliche in modo da renderle capaci di risolvere i problemi reali e restituire a Carovigno “sovranità” popolare, economica e politica sul presente e sul futuro.
Vogliamo un'Alternativa fatta di programmi e persone che rappresentino l’opposizione e le lotte di questi anni, le capacità e l'impegno profusi ogni giorno contro le destre cittadine.”