Home | Le notizie | Lo sport | I canali | Le tue foto | Brindisi Links | E-mail |

.Le news di Brundisium.net
.Lo sport: calcio, basket, volley

.I canali di Brundisium.net:

...· Approfondimenti
...· Appuntamenti
...· Arte
...· Beauty & Wellness
...· Brindisi vista da...
...· Cinema
...· Economia
...· Formazione e Lavoro
...· Frequently Asked Questions
...· Isola di G. Sciarra
...· Le tue foto
...· Libri
...· Musica
...· Personaggi
...· Poesia
...· Pubblica utilità
...· Salute
...· Scompartimento
...· Stelle e Strisce
...· Teatro
...· Università
...· Viaggi
...· Video

Brundisium.net
.Ti dico la mia
.Saluti
.La bacheca del calcio
.Il tabellone del basket
.Il muro del volley
.Baci e carezze
.Alma Mater
.La Chat di Brundisium.net
.Indice del sito
.Invia le tue foto
Brundisium.net
Musica: Radi@zioni: "Clutch - Earth Rocker" - Il disco della settimana



Ultime pagine I canali Ricerca

Musica » 03/06/2013

Radi@zioni: "Clutch - Earth Rocker" - Il disco della settimana

RADI@zioni – IL DISCO DELLA SETTIMANA
CLUTCH “Earth Rocker”
(Weathermaker Music, 2013)
www.pro-rock.com

Tracklist:
101. Earth Rocker
02. Crucial Velocity
03. Mr. Freedom
04. D.C. Sound Attack!
05. Unto The Breach
06. Gone Cold
07. The Face
08. Book, Saddle, & Go
09. Cyborg Bette
10. Oh, Isabella
11. The Wolf Man Kindly Requests

Finalmente in circolazione l’attesissimo nuovo album dei Clutch, si intitola “Earth Rocker”. Il gruppo americano (originario del Maryland) è in giro fin dal 1993 ed è sempre stato capace di attirare l’attenzione di una schiera molto “variegata” di fans con dell’hard rock personale e dalle influenze più disparate.
Loro suonano una sorta di metal macchiato di stoner, sludge, post hardcore, country e blues in uno stile tirato ma ben congegnato, che risulta attraente sia per i fans della scena rock americana più attuale, sia per quelli degli stili “classici”. Il lavoro è stato prodotto da Machine, già responsabile del sound potente ed “organico” di un album come “Blast Tyrant” (2004) e contiene 11 nuovi brani da studio dove i Clutch alternano momenti durissimi e d’impatto con altri più groovy ed accattivanti. “Earth Rocker” è già stato recensito come “Uno dei più forti cuori battenti del rock del 21° secolo!”
(www.audioglobe.it/disk.php?code=896308002262).

Al decimo album, i Clutch sbancano per la decima volta e se di loro non avete mai sentito parlare, vi conviene recuperare alla svelta prima che il Dio del rock’n’roll se ne accorga e riversi su di voi la sua ira
(www.ilcibicida.com/recensioni/clutch-earth-rocker/).

Ebbene, i Clutch sono tornati. Sono tornati ma con le barbe un po’ più corte e i capelli un po’ più grigi di chi ha ormai passato sia la ventina che la trentina.
A loro non è mai piaciuto tirarla per le lunghe e ripetersi, e infatti, pur rimanendo all’interno del macro contenitore del rock, “Earth Rocker” suona sufficientemente diverso dai precedenti lavori, tanto da apparire come una vitale ventata d’aria fresca, soprattutto per un rinnovato e irrobustito spirito stradaiolo
(www.metallus.it/recensioni/earth-rocker/).

Ora domandatevi: quale potrebbe essere il suono di un rock che sgorga dalle viscere della terra? Di sicuro potrebbe essere primordiale, selvaggio, devastante. Un ruggito nel cuore della savana oppure il forsennato soffiare della sabbia scatenato da una tempesta nel deserto. Un rock terrorizzante e maestoso, travolgente e definitivo. Volete ascoltarlo?
Allora, mettete su “Earth Rocker”, degli americani Clutch, eroi in patria, e sconosciuti, o quasi, dalle nostre parti. A meno che ovviamente non amiate quel rock costretto alla nicchia dall’italiota inconsapevolezza musicale.
Perché, in questo caso, difficilmente vi saranno sfuggiti alcuni dischi spettacolari dei nostri eroi come il già citato “Blast Tyrant” del 2004 o “From Beale Street To Oblivion” del 2007. Oggi, dopo ormai vent’anni di onoratissima carriera, i Clutch sfornano il loro disco più bello e quello che, se non mancassero ancora parecchi mesi alla fine dell’anno, potrebbe essere fin da adesso accreditabile come il migliore del 2013
(http://comeunkillersottoilsole.blogspot.it/2013/05/clutch-earth-rocker.html).

“Earth Rocker”. Un titolo migliore, gli immorali Clutch, non avrebbero potuto trovarlo per descrivere il loro nuovissimo album in studio, per me un'autentica manna dal cielo, nonché il più bel disco ascoltato in questo inizio 2013. Dipingere l'epopea della band americana a parole è un compito che non spetta certo a me: basta ascoltare la loro musica per capirne la grandezza. Hanno fatto della musica rock la loro unica ragione di vita, una fonte d'ispirazione inesauribile che ha conosciuto ben pochi punti bassi nel corso del cammino e nessun reale flop.
Di album stupendi i nostri ne hanno realizzati a bizzeffe. A partire della loro nascita (il 1° album è stato pubblicato nel 1993) la crescita è stata esponenziale, visto che il valore dei loro lavori è stato sempre molto elevato, basti citare il fantastico “Transnational Speedway League”, o il più recente “Robot Hive / Exodus” tanto per fare due nomi a caso. “Earth Rocker” non è da meno e, attenzione, perché non stiamo parlando di un compitino svolto impeccabilmente ma privo di un'anima ben definita, no!
Quest'album non è solamente la summa di un enorme discografia, né un album di transizione o sperimentale: “Earth Rocker” è un soffio di vento che sa divenire tempesta, e che dipinge nell'aria il mondo da cui proviene. “Earth Rocker” non è un disco, è il disco! Imperdibile, davvero!
(www.metallized.it/recensione.php?id=8681)

Per ascoltare l’intero “Earth Rocker”: clicca qui

a cura di: Camillo “RADI@zioni” Fasulo

“RADI@zioni/N.R.G.” è un programma ideato da Camillo Fasulo e realizzato con la radi@ttiva collaborazione di Gabriella Trastevere, Mimmo Saponaro e Carmine Tateo, in onda tutti i lunedì tra le ore 22 e le 24 sull’emittente radiofonica “Ciccio Riccio” (www.ciccioriccio.it) di Brindisi.


Ultime pagine I canali Ricerca

Rassegna stampa
Brundisium Tv
Sfondi per il desktop
Fiamma - La sala giochi
Brindisi Links


Chi siamo | Contattaci | Credits | Note per gli utenti | Indice del sito | | Brundisium.net in home page