Home | Le notizie | Lo sport | I canali | Le tue foto | Brindisi Links | E-mail |

.Le news di Brundisium.net
.Lo sport: calcio, basket, volley

.I canali di Brundisium.net:

...· Approfondimenti
...· Appuntamenti
...· Arte
...· Beauty & Wellness
...· Brindisi vista da...
...· Cinema
...· Economia
...· Formazione e Lavoro
...· Frequently Asked Questions
...· Isola di G. Sciarra
...· Le tue foto
...· Libri
...· Musica
...· Personaggi
...· Poesia
...· Pubblica utilità
...· Salute
...· Scompartimento
...· Stelle e Strisce
...· Teatro
...· Università
...· Viaggi
...· Video

Brundisium.net
.Ti dico la mia
.Saluti
.La bacheca del calcio
.Il tabellone del basket
.Il muro del volley
.Baci e carezze
.Alma Mater
.La Chat di Brundisium.net
.Indice del sito
.Invia le tue foto

Che tempo fa adesso a Brindisi?

Utenti attualmente connessi:

Brindisi, Ammaturo (IdV) al Sen. Caforio: "mai informato della mia rimozione"



Ultime Mese Ricerca

Brindisi, 03/03/2008

Ammaturo (IdV) al Sen. Caforio: "mai informato della mia rimozione"

Di seguito riportiamo una lettera aperta inviata al Sen. Caforio da Vincenzo Ammaturo, ex segretario Cittadino Italia dei Valori Brindisi. Ammaturo è stato esautorato dalla carica dopo aver pubblicamente contestato la scelta del consigliere Antonio Giunta di aderire all'Italia dei Valori (alleata a livello nazionale con il PD) e contemporaneamente sostenere l'amministrazione comunale di centrosinistra. Tale scelta, avallata dal Sen. Caforio e da alcuni vertici regionali, è stata contestata dalla base del Partito di Di Pietro.

"Dalla stampa ho appreso che la Sezione di Brindisi di Italia dei Valori ha un nuovo Segretario Cittadino, cui rivolgo i miei auguri di buon lavoro.
Ciò che mi stupisce, tuttavia, è, che lo scrivente, sebbene abbia preannunciato pubblicamente le proprie dimissioni, nel caso in cui il Consigliere Giunta avesse continuato ad appoggiare l’Amministrazione di Centro Destra della Città, non ha ricevuto alcuna comunicazione ufficiale e soprattutto personale relativamente alla decisione presa dal Partito.
Il mio articolo sulla stampa, peraltro, così come è nel mio stile, ti era stato preannunciato nel corso di una telefonata, intercorsa la sera prima della manifestazione con cui è stata annunciata l’adesione di Antonio Giunta ad Italia dei Valori.
Nel corso della predetta comunicazione ti avevo espresso le mie tre motivazioni in esito al contenuto che stavo per pubblicare:
• l’assoluta impossibilità che potessi in qualche modo condividere un percorso politico con un Consigliere Comunale che non fosse all’opposizione, così come lo è il Partito a livello centrale, rispetto ad una amministrazione di Centro-Destra che da anni si sta reggendo su voti ora di uno ora di un altro consigliere proveniente dalle fila del Centro-Sinistra (fra cui appunto Giunta);
• la necessità che coloro che nella scorsa tornata elettorale amministrativa (350 persone) hanno espresso la loro preferenza nei miei confronti, quale candidato nella lista civica che appoggiava il candidato Sindaco del Centro-Sinistra, venissero a conoscenza del mio comportamento dal punto di vista politico in una situazione invero molto atipica;
• la perplessità circa il comportamento di Antonio Giunta relativamente al fatto che abbia atteso circa un anno, nel quale peraltro, ha appoggiato in modo determinante una traballante Amministrazione di Centro-Destra, per compiere un passo che avrebbe benissimo potuto fare in tempi non sospetti.
Perplessità che sono diventate più fondate nel momento in cui un comunicato del coordinatore cittadino di Forza Italia ( 31/01/2008 - “Brindisitg24”) intitolato “Maggiore coesione nel centro destra a Brindisi” riportava appunto dell’incontro, tenutosi nella sede di Forza Italia, allo scopo di favorire “un percorso comune fra partiti e partitini, sigle e movimenti nella volontà comune che tende a conferire all’intero centro destra brindisino maggiore coesione e comuni prospettive sia per questa legislatura che per le future scelte comuni”.
A questa riunione, tenutasi poche settimane orsono, hanno partecipato sia Antonio Giunta che Giovanni Sciscio e Vito Camassa, vale a dire la nuova dirigenza di Italia dei Valori per Brindisi e Provincia.
Non esprimo ulteriori commenti in quanto mi pare non ci sia proprio nulla da aggiungere.

Mi chiedo soltanto e chiedo a te ed alla Dirigenza Regionale e Nazionale di I.d.V. come si possa pensare che sia possibile che i suddetti nuovi dirigenti di I.d.V. possano, a livello amministrativo, dialogare con le forze politiche del Centro Destra e, a livello nazionale, con tutta probabilità, avanzare direttamente la propria candidatura alla Camera o al Senato ovvero chiedere ai propri elettori di votare per un partito, I.d.V., che è indubbiamente schierato a fianco del P.D. e dunque con il Centro Sinistra.
Ti chiedo anche, atteso che il nostro rapporto da due anni ad oggi è stato improntato ad un grande rispetto reciproco e considerato che la nostra telefonata si è svolta interamente con toni pacati improntati al predetto rispetto, se non fosse stato il caso che io ricevessi comunicazione dalla Dirigenza Regionale di I.d.V. circa la decisione di nominare un nuovo Coordinatore Cittadino al mio posto.
Un sia pur formale ringraziamento, come si usa fare in queste occasioni, poteva anche essere omesso.
Infatti, unitamente ad un gruppo di persone coeso ed entusiasta di far parte di I.d.V., ritengo immodestamente di aver fatto anche io la mia parte nel corso della precedente campagna elettorale che, con grande soddisfazione di tutti, ti ha consentito di diventare un Senatore della Repubblica Italiana. Senza aver mai chiesto nulla.
Così come mai nulla hanno preteso, ne cito una per tutte, persone come Primiano Stoico, che da più di sei anni, credendo fermamente nei valori e nei principi che costituiscono la bandiera di Italia dei Valori, hanno costruito quel gruppo di persone che, in poco più di due mesi di lavoro, hanno consentito, nella precedente tornata elettorale, di ottenere ben 1680 consensi nella città di Brindisi e 7615 nella Provincia facendo attestare I.d.V. ad un 3,50%. E’ normale che oggi quelle persone si sentano tradite.
Per mio conto posso assicurarti che queste mie parole nascono soltanto da amarezza e da profonda delusione e da nessun altro sentimento, ritenendo che l’assoluta non condivisione delle tue recenti scelte politiche e del modo in cui esse sono state portate avanti, nulla abbia a togliere alla stima che, sul piano personale, continuo a nutrire nei confronti tuoi e della tua famiglia.
Desidero in ultimo augurarti, in tutta sincerità, che una scelta senz’altro coraggiosa, fatta in prossimità delle lezioni politiche, possa consentirti di conseguire gli stessi risultati che un gruppo di uomini, disinteressatamente orgogliosi far parte di I.d.V., aveva contribuito a farti raggiungere.

Vincenzo Ammaturo


Correlato su internet:


· La tua posta
· Segnala un compleanno
· Rassegna stampa
· Brundisium TV
· Sfondi per il desktop
· Fiamma - La sala giochi
· In chat
· Sondaggi
· Brindisi Links
· Statistiche


Chi siamo | Contattaci | Credits | Note per gli utenti | Indice del sito | | Brundisium.net in home page