Home | Le notizie | Lo sport | I canali | Le tue foto | Brindisi Links | E-mail |

.Le news di Brundisium.net
.Lo sport: calcio, basket, volley

.I canali di Brundisium.net:

...· Approfondimenti
...· Appuntamenti
...· Arte
...· Beauty & Wellness
...· Brindisi vista da...
...· Cinema
...· Economia
...· Formazione e Lavoro
...· Frequently Asked Questions
...· Isola di G. Sciarra
...· Le tue foto
...· Libri
...· Musica
...· Personaggi
...· Poesia
...· Pubblica utilità
...· Salute
...· Scompartimento
...· Stelle e Strisce
...· Teatro
...· Università
...· Viaggi
...· Video

Brundisium.net
.Ti dico la mia
.Saluti
.La bacheca del calcio
.Il tabellone del basket
.Il muro del volley
.Baci e carezze
.Alma Mater
.La Chat di Brundisium.net
.Indice del sito
.Invia le tue foto

Che tempo fa adesso a Brindisi?

Utenti attualmente connessi:

Brindisi, Crisi Lindegas: Femca Cisl chiama all'impegno gli enti locali



Ultime Mese Ricerca

Brindisi, 02/09/2009

Crisi Lindegas: Femca Cisl chiama all'impegno gli enti locali

Prima che iniziassero le ferie estive, la scrivente Organizzazione Sindacale ha denunciato, attraverso un comunicato stampa, la chiusura dello stabilimento della Lindegas Italia di Brindisi, manifestata, da parte dell’azienda, in un incontro sindacale.
Nel comunicato, la FEMCA CISL aveva espresso molte perplessità su questa decisione aziendale, poiché nessuna giustificazione convincente è stata fornita alle parti sociali, se no quella di avviare una procedura di riduzione di personale attraverso la legge 223/91 avente come unica motivazione chiusura dell’unità produttiva di Brindisi.
A fronte dell’avvio della procedura, la scrivente Organizzazione è stata costretta a sottoscrivere un accordo sindacale per meglio tutelare i lavoratori dal punto di vista occupazionale ed economico.
Tutto ciò sotto gli occhi indifferenti di tutti, specialmente delle Istituzioni Locali richiamate appunto nel comunicato stampa del 23 luglio 2009.
Ci si aspettava una convocazione da parte degli Enti Locali, soprattutto dopo la fine della campagna elettorale, dove ognuno, nei propri programmi, aveva annunciato e pubblicizzato che si sarebbe dovuto mettere un argine affinché i nostri giovani non emigrino più verso altri posti e che pesantemente avevano tuonato con lo slogan che per quanto concerne lo sviluppo non era più tollerabile che l’Italia finisse a Bari.
Invece non solo non arrivano investimenti ma si assiste con frequenza a scippi industriali che vedono la provincia di Brindisi sempre più penalizzata, dal punto di vista lavorativo, e costretta a dover perdere con amarezza attività quasi sempre meglio performanti rispetto a quelle salvaguardate politicamente in altri luoghi.
Infatti figure professionali come quelle della Lindegas locale saranno costrette a trasferirsi in quel di Modugno, Montesilvano e Roma se non vorranno perdere il proprio posto di lavoro.
In particolare, la FEMCA aveva chiesto alle Istituzioni Locali, Prefettura, Comune e Provincia di Brindisi di convocare urgentemente la società Lindegas Italia per avviare un tavolo di confronto per salvaguardare l’attività e l’occupazione.
Pertanto nasce la preoccupazione che dopo le aspettative create nella campagna elettorale, caratterizzata da tanti annunci, i fatti che seguiranno saranno molto pochi.
Ora, se da parte delle Istituzioni esiste ancora la volontà di non perdere l’attività produttiva locale, bisogna che l’Azienda venga convocata immediatamente, assieme alle Parti Sociali, affinché la si possa convincere a non chiudere l’impianto di Brindisi, altrimenti dovremmo rassegnarci a continuare ad avere da parte della Provincia il ruolo di notabili.

COMUNICATO STAMPA FEMCA CISL


Correlato su internet:


· La tua posta
· Segnala un compleanno
· Rassegna stampa
· Brundisium TV
· Sfondi per il desktop
· Fiamma - La sala giochi
· In chat
· Sondaggi
· Brindisi Links
· Statistiche


Chi siamo | Contattaci | Credits | Note per gli utenti | Indice del sito | | Brundisium.net in home page