Home | Le notizie | Lo sport | I canali | Le tue foto | Brindisi Links | E-mail |

.Le news di Brundisium.net
.Lo sport: calcio, basket, volley

.I canali di Brundisium.net:

...· Approfondimenti
...· Appuntamenti
...· Arte
...· Beauty & Wellness
...· Brindisi vista da...
...· Cinema
...· Economia
...· Formazione e Lavoro
...· Frequently Asked Questions
...· Isola di G. Sciarra
...· Le tue foto
...· Libri
...· Musica
...· Personaggi
...· Poesia
...· Pubblica utilità
...· Salute
...· Scompartimento
...· Stelle e Strisce
...· Teatro
...· Università
...· Viaggi
...· Video

Brundisium.net
.Ti dico la mia
.Saluti
.La bacheca del calcio
.Il tabellone del basket
.Il muro del volley
.Baci e carezze
.Alma Mater
.La Chat di Brundisium.net
.Indice del sito
.Invia le tue foto

Che tempo fa adesso a Brindisi?

Utenti attualmente connessi:

Brindisi, Giove denuncia: "cittadini cacciati dalla banchina del porto centrale di Brindisi!"



Ultime Mese Ricerca

Brindisi, 03/09/2009

Giove denuncia: "cittadini cacciati dalla banchina del porto centrale di Brindisi!"

Vergogna! La più totale vergogna nei confronti di chi ha permesso che interessi privati vengano a cozzare con quelli pubblici.
A noi Brindisini per volontà dell’Autorità Portuale di Brindisi che ha concesso l’uso di parte della banchina centrale del porto interno ad una società della quale è componente l’attuale assessore al Turismo al Comune di Brindisi, è assolutamente vietato transitare in adiacenza della stessa banchina ed in presenza di barche ormeggiate.
Cosa ci rimane dell’utilizzo del nostro porto naturale se continuiamo ad essere aggrediti dalle volontà inibitorie imposte dalla Autorità Portuale e dalla Marina Militare ed, oggi, anche da Istituti Privati posti a vigilanze delle stesse barche?

Tale assurda ed incongruente situazione, asseverata dal Sindaco di Brindisi, cozza con i principi e gli obiettivi che nel 2002 hanno portato all’individuazione del cosiddetto water-front.
Mai, quella mirabile intuizione avrebbe permesso l’inibizione della fruizione di un bene naturale quale quello del porto di Brindisi, proprietà indiscussa della cultura e della storia dei cittadini di Brindisi.
Non è concepibile che, a causa di interessi di pochi e ben qualificati, la cittadinanza debba essere impedita dell’utilizzo di una proprietà comune ancora più, se allontanati dalla sorveglianza privata a servizio delle barche ormeggiate.
Ribadisco tutta la mia indignazione, non solo per quanto avvenuto ma anche per la mia persistenza sul porto di azione amministrative e politiche a garanzia di pochi e non della collettività.

Integrazione 03/09/2009:
A seguito della nota rimessavi in data 02/09/09 e riferita all’interdizione al passeggio della cittadinanza nei pressi degli yacht ormeggiati nell’area della banchina DOGANA E CENTRALE, concessa all’utilizzo a Ditta privata, ritengo necessario ribadire che è interesse del sottoscritto quale operatore turistico che il porto interno sia sempre più utilizzato da navi traghetto, yacht e navi crocieristiche.
Altresì da cittadino non posso accettare che mi sia preclusa la passeggiata in riva al porto, in area di proprietà pubblica, a causa della presenza di transenne poste in prossimità delle imbarcazioni ormeggiate.
Riconosco che le normative vigenti impongono la necessità che ci sia una adeguata sicurezza alle imbarcazioni ormeggiate ma ciò non può cozzare con gli interessi pubblici dei cittadini; né una transenna o una fioriera posta a due metri dall’imbarcazione ormeggiata, con la presenza di un vigilantes, può impedire, ad eventuali facinorosi, atti vandalici.
Il problema della sicurezza congiuntamente con il rispetto dei diritti ed alla volontà della cittadinanza, è un problema che ricade nella oculata gestione dell’Autorità Portuale alla quale è demandata l’applicazione delle norme vigenti e dei diritti dei cittadini.

RAFFAELE GIOVE - OPERATORE TURISTICO


Correlato su internet:


· La tua posta
· Segnala un compleanno
· Rassegna stampa
· Brundisium TV
· Sfondi per il desktop
· Fiamma - La sala giochi
· In chat
· Sondaggi
· Brindisi Links
· Statistiche


Chi siamo | Contattaci | Credits | Note per gli utenti | Indice del sito | | Brundisium.net in home page