Home | Le notizie | Lo sport | I canali | Le tue foto | Brindisi Links | E-mail |

.Le news di Brundisium.net
.Lo sport: calcio, basket, volley

.I canali di Brundisium.net:

...· Approfondimenti
...· Appuntamenti
...· Arte
...· Beauty & Wellness
...· Brindisi vista da...
...· Cinema
...· Economia
...· Formazione e Lavoro
...· Frequently Asked Questions
...· Isola di G. Sciarra
...· Le tue foto
...· Libri
...· Musica
...· Personaggi
...· Poesia
...· Pubblica utilità
...· Salute
...· Scompartimento
...· Stelle e Strisce
...· Teatro
...· Università
...· Viaggi
...· Video

Brundisium.net
.Ti dico la mia
.Saluti
.La bacheca del calcio
.Il tabellone del basket
.Il muro del volley
.Baci e carezze
.Alma Mater
.La Chat di Brundisium.net
.Indice del sito
.Invia le tue foto

Che tempo fa adesso a Brindisi?

Utenti attualmente connessi:

Brindisi, Brindisi sotto assedio: il Partito Pensionati e Invalidi aderisce alla manifestazione del 23/12



Ultime Mese Ricerca

Brindisi, 12/12/2009

Brindisi sotto assedio: il Partito Pensionati e Invalidi aderisce alla manifestazione del 23/12

Mercoledi 23 dicembre, alle ore 17,00, avrà luogo un corteo – organizzato dal Gruppo “NO AL CARBONE”, che partirà dal piazzale della Stazione e terminerà a Piazza Santa Teresa, dove è previsto un concerto di gruppi locali che hanno fornito la loro gratuita adesione per continuare l’opera di sensibilizzazione dell’opinione pubblica in merito a un problema molto sentito dalla popolazione brindisina.
Il Partito Pensionati e Invalidi parteciperà alla manifestazione in piena condivisione dell’evento e dell’attività svolta dal Gruppo “NO AL CARBONE” , onorati di essere al fianco di Questi giovani che lottano per una causa giusta ed ai quali riconosciamo il merito di aver saputo risvegliare l’attenzione della popolazione su un argomento così importante.
Noi tutti sappiamo che i livelli di inquinamento raggiunti e l’incremento delle patologie tumorali non possono più essere tollerati, non è più possibile restare in silenzio, è necessario far sapere che i brindisini non sono disponibili a pagare a loro spese la scelta di aziende multinazionali che hanno scelto la nostra città, convinti di poter provocare il massacro della sua popolazione senza che nessuno possa impedirglielo.
Brindisi è ormai un territorio destinato all’industria “pesante”, dove tutti pensano di poter ricavare ottimi profitti a basso costo e dove è possibile non tenere conto del rispetto per la salute dei suoi abitanti. E’ necessario che le istituzioni prendano atto che la situazione non può essere sottovalutata e non lascino inascoltate le richieste dei cittadini, per una drastica riduzione sia dell'utilizzo del carbone che dell'immissione in atmosfera di CO2 e sostanze inquinanti.

Lanciamo l’appello ai brindisini a partecipare alla manifestazione facendo sentire la propria voce, che servirà a ricordare ai nostri amministratori che a Brindisi non è più possibile far prevalere l’interesse economico di pochi sul benessere di tutti.
Noi brindisini siamo stufi di delegare e lasciar passare sulla nostra testa l’ennesima svendita del nostro territorio ed intendiamo, con la nostra azione, risvegliare una società civile rimasta troppo tempo addormentata. La Provincia di Brindisi ha pagato e continua a pagare un prezzo molto alto per un modello di sviluppo basato su impianti industriali di grande impatto per l’ambiente e la salute dei cittadini. E’ ora di porre fine a questo disastro e per fare ciò è sufficiente formulare la nuova convenzione riprendendo quanto sottoscritto nella Convenzione del 12.11.1996, Convenzione che è rimasta completamente disattesa.

COMUNICATO STAMPA DOMENICO CALCAGNO - COORDINATORE PARTITO PENSIONATI E INVALIDI PROVINCIA DI BRINDISI


Correlato su internet:


· La tua posta
· Segnala un compleanno
· Rassegna stampa
· Brundisium TV
· Sfondi per il desktop
· Fiamma - La sala giochi
· In chat
· Sondaggi
· Brindisi Links
· Statistiche


Chi siamo | Contattaci | Credits | Note per gli utenti | Indice del sito | | Brundisium.net in home page