Home | Le notizie | Lo sport | I canali | Le tue foto | Brindisi Links | E-mail |

.Le news di Brundisium.net
.Lo sport: calcio, basket, volley

.I canali di Brundisium.net:

...· Approfondimenti
...· Appuntamenti
...· Arte
...· Beauty & Wellness
...· Brindisi vista da...
...· Cinema
...· Economia
...· Formazione e Lavoro
...· Frequently Asked Questions
...· Isola di G. Sciarra
...· Le tue foto
...· Libri
...· Musica
...· Personaggi
...· Poesia
...· Pubblica utilità
...· Salute
...· Scompartimento
...· Stelle e Strisce
...· Teatro
...· Università
...· Viaggi
...· Video

Brundisium.net
.Ti dico la mia
.Saluti
.La bacheca del calcio
.Il tabellone del basket
.Il muro del volley
.Baci e carezze
.Alma Mater
.La Chat di Brundisium.net
.Indice del sito
.Invia le tue foto

Che tempo fa adesso a Brindisi?

Utenti attualmente connessi:

Ostuni, Settimana dei Bambini del Mediterraneo: eccezionale partecipazione



Ultime Mese Ricerca

Ostuni, 19/10/2010

Settimana dei Bambini del Mediterraneo: eccezionale partecipazione

Si è levato un nuovo, straordinario, grido di pace dalla gremitissima piazza Libertà d’Ostuni: la dodicesima Settimana dei Bambini del Mediterraneo, ideata e coordinata dal prof. Lorenzo Caiolo, ha ufficialmente preso avvio ieri mattina. E si è fatta notare: la cerimonia inaugurale, che con il suo lungo corteo ha percorso le vie della Città Bianca, ha goduto quest’anno di una partecipazione ancora più folta e declamata.
Ed “Il sasso nello stagno” ha sortito l’effetto che il maestro Rodari gli ha attribuito nei suoi racconti: ha mosso e fatto riemergere la voglia di condivisione e di rispetto per le differenze che impreziosisce il percorso di crescita di piccoli, e grandi.
“Pace!”: questo hanno ripetuto con insistenza le centinaia di bambini lungo il percorso, in un interminabile corteo che vedeva insieme visi kurdi, iracheni, albanesi accompagnati dai loro amici italiani, dagli oltre ottanta bambini di nazionalità e cultura diversa che già vivono sul territorio del Brindisino, e da insegnanti e genitori.
Un miracolo che si rinnova, e che dalla Settimana prende linfa per continuare nelle famiglie, nelle scuole, nelle realtà sociali tutto l’anno.
Ostuni, Carovigno, Cisternino, Ceglie Messapica, Mesagne, Oria, San Vito dei Normanni, San Pancrazio Salentino: ogni scuola ha avuto i suoi messaggi impressi su un cartellone, e su ombrelli con i colori della pace.
Presenti anche le autorità dei Comuni partecipanti.
Ad allietare il percorso la musica dei “Contrabbanda”, gli sbandieratori e i musici di Oria, le animatrici dell’Istituto professionale “Morvillo Falcone” di Ostuni e le presenza dei mini vigili del Comune di Ostuni. Preziosa anche la partecipazione dei ragazzi del Bangladesh e di un afgano della Casa Famiglia di Mesagne.
“Spero che sulla stampa di domani si dia ragione di quel che oggi sta avvenendo: siamo tantissimi e in tantissimi lanciamo questo grido di pace”: ha detto il sindaco di Ostuni Domenico Tanzarella.
Molto vicina allo spirito della Settimana si è detta anche l’assessore provinciale alla Cultura Paola Baldassarre, che è intervenuta raccontando come Gianni Rodari, cui la Settimana dei Bambini torna ad ispirarsi, è “lo scrittore che ho sempre letto alle mie figlie”, ha detto. E ha aggiunto, rivolgendosi ai Bambini: “E’ impensabile qualsiasi progetto politico che non parta e non tenga conto di voi”.
Poi, è stato il momento delle le danze popolari e di qualche piccola anticipazione sulle attività, sui giochi, sulle storie e sui laboratori che da, oggi, partiranno nelle scuole.
Un ampio e prezioso momento di riflessione è seguito nell’aula consiliare del Comune di Ostuni. I ragazzi afgani, kurdi, pakistani, marocchini del Centro per gli immigrati di Restinco hanno portato la loro testimonianza: non parole di circostanza, ma la storia dei loro paesi raccontata per quello che è. “Voi non sempre sapete cos’è l’Afghanistan, non è solo guerra” ha detto uno dei ragazzi, narrando i tratti di un paese e di una popolazione che sogna, vive e lotta. E ha una dignità spesso offesa dai pregiudizi che non permettono di conoscere la cultura di chi, più comunemente, viene rilegato ai margini della società come “clandestino”.
“Grazie al professore Caiolo, e al lavoro di tutti gli operatori di questa straordinaria iniziativa”, ha ribadito l’assessore ai Servizi sociali di Ostuni Tommaso Moro, grande sostenitore della Settimana.
E ancora ringraziamenti sono giunti dal sindaco del Consiglio Comunale dei Ragazzi Francesca Melpignano che, attorniata da una folta delegazione di coetanei giunti dai tutti i Comuni partecipanti, ha voluto dire “grazie a tutti voi. E grazie anche a mia madre perché è grazie a lei se la mia famiglia sta vivendo l’esperienza di ospitare in casa nostra una ragazza della delegazione kurda”.


Correlato su internet:


· La tua posta
· Segnala un compleanno
· Rassegna stampa
· Brundisium TV
· Sfondi per il desktop
· Fiamma - La sala giochi
· In chat
· Sondaggi
· Brindisi Links
· Statistiche


Chi siamo | Contattaci | Credits | Note per gli utenti | Indice del sito | | Brundisium.net in home page