Home | Le notizie | Lo sport | I canali | Le tue foto | Brindisi Links | E-mail |

.Le news di Brundisium.net
.Lo sport: calcio, basket, volley

.I canali di Brundisium.net:

...· Approfondimenti
...· Appuntamenti
...· Arte
...· Beauty & Wellness
...· Brindisi vista da...
...· Cinema
...· Economia
...· Formazione e Lavoro
...· Frequently Asked Questions
...· Isola di G. Sciarra
...· Le tue foto
...· Libri
...· Musica
...· Personaggi
...· Poesia
...· Pubblica utilità
...· Salute
...· Scompartimento
...· Stelle e Strisce
...· Teatro
...· Università
...· Viaggi
...· Video

Brundisium.net
.Ti dico la mia
.Saluti
.La bacheca del calcio
.Il tabellone del basket
.Il muro del volley
.Baci e carezze
.Alma Mater
.La Chat di Brundisium.net
.Indice del sito
.Invia le tue foto

Che tempo fa adesso a Brindisi?

Utenti attualmente connessi:

Vicenza, Ferrarese interviene alla consulta dei Presidenti Associazioni Industriali d’Italia



Ultime Mese Ricerca

Vicenza, 17/03/2006

Ferrarese interviene alla consulta dei Presidenti Associazioni Industriali d’Italia

Massimo Ferrarese, presidente di Confindustria Brindisi, è intervenuto alla consulta dei Presidenti delle Associazioni Industriali d’Italia, conferenza preparatoria dei lavori del convegno biennale Centro Studi Confindustria “Concorrenza Bene Pubblico”. L'incontro che si svolge a Vicenza il 18 e 19 Marzo vede la partecipazione del Presidente di Confindustria Luca Cordero di Montezemolo. Previsti anche l'intervento del candidato premier dell'Unione Prof. Romano Prodi (in data odierna) e del Presidente del Consiglio On.le Silvio Berlusconi, (domani 18 marzo 2006).
Di seguito il testo dell’intervento del Presidente Ferrarese

1) Esprimiamo il nostro apprezzamento per la tenacia che hai confermato a rappresentare le esigenze degli imprenditori del Mezzogiorno. Dico questo, orgoglioso di essere rappresentato da chi per noi si batte quotidianamente, e tu questo lo fai con un mandato pieno che tutti noi ti abbiamo dato. Dico tutti. Il paradosso è che oggi noi di Confindustria siamo eletti dalla base con nome e cognome e che invece in politica non è più la base a esprimere il nome del candidato, ma ci è imposto.

2) Va realizzata più concorrenza nelle professioni. Dobbiamo eliminare borbonici e residuali vincoli protezionistici, che continuano ad immunizzare intere categorie dai cambiamenti imposti dalla globalizzazione dell’economia, incidendo con maggiori costi sulle imprese che perdono quotidianamente competitività. Non è possibile nel 2006 essere ancora penalizzati da caste che per legge sono fornitrici oligopoliste delle nostre imprese, con guadagni di gran lunga sproporzionati rispetto all’attività effettivamente svolta.

3) Energia: Brindisi può insegnare tanto su questo tema a livello nazionale. Nei grandi progetti energetici la Confindustria deve essere coinvolta sin dalle prime fasi del progetto quale soggetto attivo per evitare che si verifichino in futuro i problemi a tutti noti. Tale ruolo proattivo porterebbe sicuramente effetti benefici per entrambe le parti nella questione per evitare di dover sanare le situazioni quando è ormai troppo tardi.
Ritengo indispensabile che chi si pone l’obbiettivo di effettuare un grande investimento nel campo dell’energia, deve confrontarsi in modo diverso con le istituzioni e con lo stesso territorio, per evitare di apparire quale colonizzatore; deve concedere contropartite più che valide e tangibili, come ad esempio riduzioni nel costo finale dell’energia per le imprese del territorio. Va bene realizzare un investimento di questo tipo, pur nel rispetto dei vincoli paesaggistici ed ambientali, ma va bene anche restituire all’intero territorio qualcosa di concreto, qualcosa che può rappresentare un’occasione unica per lo sviluppo dell’attività imprenditoriale già presente e un elemento di attrazione per tutte le nuove imprese che scegliessero di insediarsi nell’area. Tutto il territorio percepirebbe i benefici della realizzazione dell’investimento in questione ed ogni cittadino diventerebbe destinatario dei vantaggi economici annessi, soprattutto in termini occupazionali. Tutto questo si deve pattuire e spiegare prima, dopo diventa troppo tardi e si arriva scontri che bloccano gli interessi dell’intero territorio.
Prendiamo spunto e facciamo tesoro del caso Brindisi per migliorare insieme l’energia nel nostro Paese.

Massimo Ferrarese


Correlato su internet:


· La tua posta
· Segnala un compleanno
· Rassegna stampa
· Brundisium TV
· Sfondi per il desktop
· Fiamma - La sala giochi
· In chat
· Sondaggi
· Brindisi Links
· Statistiche


Chi siamo | Contattaci | Credits | Note per gli utenti | Indice del sito | | Brundisium.net in home page