Brindisi, 21/05/2012

I Sindacati agli Studenti: "mantenetevi uniti e coesi"

Care Ragazze e Cari Ragazzi,
sabato 19 maggio 2012 tutti i Brindisini e tutti gli Italiani, sono stati colpiti da una feroce volontà criminale ed assassina. Aver voluto attaccare Voi, la Scuola, le Famiglie, costituisce la più grande sfida possibile ad una Società Civile. Tuttavia in queste ore tragiche una certezza c’è: LA VIOLENZA NON PREVARRA’!
La Vostra reazione, insieme a quella di tutta la Città, è la prova evidente di tutto questo. Per ciò, per non rendere vano questo momento, il Sindacato Confederale, nel dichiarare tutta la solidarietà possibile, Vi rivolge un appello:
mantenetevi uniti e coesi, Voi siete il futuro di questo Paese e di questa Città, siete i cittadini che si stanno formando per guidare la Terra di Brindisi e tutta l’Italia.
Per questo è necessario che quanto accaduto, vi rafforzi nella convinzione che la Democrazia è fondamentale per far crescere la libertà e la consapevolezza di ognuno.
La partecipazione è il sale della Democrazia, quindi, essere presenti, partecipare, condividere, unire, è il metodo per salvare la Democrazia dai violenti; certamente cambiando le tante storture, gli errori, che in questi sessant’anni si sono accumulati, ma salvaguardando i valori di convivenza civile e di libertà che solo la Democrazia può assicurare a tutti.
Tocca a Voi, oggi cosi duramente provati, reagire contro chi vuole rubare il Vostro futuro, Noi saremo al Vostro fianco, affinché l’assassinio di Melissa non sia mai dimenticato.

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO CGIL, CISL, UIL, UGL