March 18, 2019

Print Friendly, PDF & Email

La visione del territorio può essere da piccolo cabotaggio o avere obiettivi di indubbio spessore, soprattutto quando l’argomento è il tanto dibattuto rischio idrogeologico. L’Amministrazione Rizzo nel periodo 2012/2013 ha avuto una visione ampia e completa del problema tanto da ottenere dalla Regione quasi €.5.000.000,00 senza l’aiuto di Consiglieri Regionali che ieri, come oggi, hanno sempre osteggiato l’Amministrazione, mai la fianco del territorio ma che oggi intendono presentarsi al taglio del nastro assumendosi una paternità mai avuta. Ma sappiamo che l’ipocrisia non ha limiti!

 

Con gli interventi già eseguiti (i due cavalcavia), con l’intervento a realizzarsi tra il cimitero vecchio e nuovo e con quello che è stato affidato ad Arneo, non solo il Paese non dovrà più preoccuparsi di eventuali inondazioni, ma finalmente si pone rimedio alla disastrosa progettazione del cimitero nuovo nella quale si era nascosta/non considerata la esistenza del vincolo idrogeologico secondo la perimetrazione del tempo. Devo ringraziane il Dr. Formisano ed il Prof. Di Santo (oltre che i loro collaboratori) che al tempo consentirono lo spostamento di finanziamento da progetti dagli stessi ritenuti non adeguati (canale “Fica Nera”), sull’asse dell’Infocaciucci e consentirono l’utilizzo dei fondi assegnati ad Arneo sul Comune di San Pietro Vernotico, ponendo a disposizione altre risorse per finanziare tutto l’asse oggetto di intervento. Al tempo mi accusavano di aver tessuto, insieme all’assessore Guerrieri ed all’Arch. D’Anna (ed ai tecnici esterni per la parte specialistica), una tela giorno dopo giorno, con il confronto continuo che mi aveva consentito di raccogliere i predetti frutti. Oggi passando dai due ponti, chi ha voluto i predetti progetti può affermare: sono il frutto del nostro lavoro ed il Paese non può che beneficarne! E’ motivo di orgoglio oltre che di risultato.

 

Oggi si raccolgono i frutti di una visione del rischio idrogeologico posto al centro del programma amministrativo nel corso degli anni dal 2010/2015, nel convincimento che solo la prevenzione, l’operatività con progetti esecutivi e risolutivi e l’interlocuzione con gli uffici di chi dirige la macchina amministrativa ed ha cuore la soluzione dei problemi porta ai risultati concreti: la politica farlocca e di facciata la lasciamo ad altri abituati a farne uno stile di vita (e di consenso) che non ci appartiene!

 

Avv. Pasquale Rizzo
Sindaco del Comune di San Pietro V.co

No Comments