September 30, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Nella serata di mercoledì 13 settembre, vi è stato l’incontro tra le delegazioni di Art. 1 – Mdp e Sinistra Italiana di Brindisi.

 

Un primo scambio di idee, conoscitivo ed interlocutorio, per verificare se vi sono le premesse per un percorso politico-amministrativo aperto a cittadini, movimenti, associazioni e altre forze politiche e civiche di Sinistra, per affermare condizioni normali di democrazia e buon governo a Brindisi, soprattutto dopo le ultime fallimentari esperienze amministrative, concluse con traumatici scioglimenti anticipati e commissariamenti.

 

Sinistra Italiana, dopo aver accennato all’esperienza positiva di Sinistra per Brindisi, moltiplicatore delle potenzialità delle sigle che contiene (Possibile, Rifondazione Comunista, Mov. Azione civile, oltre a S.I.) e della “Casa della Sinistra”, che da circa 1 anno ospita riunioni e iniziative di associazioni ed eventi non solo politici, quali presentazioni di libri, concerti e altro, ha evidenziato l’aria pesante che si respira nel Paese e a Brindisi in particolare, appestata da uomini senza idee e passioni civili e politiche, che soffiano sul fuoco dell’intolleranza, dell’odio e dei rinati razzismi, per alimentare strumentali conflitti tra chi vive vecchie e nuove condizioni di disagio nelle nostre città, non ultime le vicende di violenza contro le donne e i femminicidi, che non trovano spazio in nessuna seria ed efficace discussione e azione politica. Lavoro, condizione giovanile e diritto all’abitare tra i punti prioritari.

 

Art. 1 – Mdp ha preso atto di queste considerazioni e ha riproposto la necessità di un confronto programmatico a sinistra tra i soggetti politici e sociali sani della Città, da sottoporre con modalità innovative ed efficaci al contributo delle cittadine e dei cittadini di Brindisi e delle rappresentanze sindacali e imprenditoriali, coerentemente individuate.

 

Si sono affrontati temi come quello di superare i meccanismi pattizi tra sigle, facilitando la proliferazione di iniziative autonome ma aperte al contributo di tutte e tutti, coinvolgendo la cittadinanza nel denunciare le reali problematiche che oggi affliggono Brindisi e individuando, collettivamente, le conseguenti soluzioni.

È perciò imprescindibile produrre un’irreversibile frattura rispetto alle amministrazioni che si sono succedute negli anni, dichiarare la totale incompatibilità con chi ha ricoperto ruoli di potere e quindi ha evidenti responsabilità politiche sulla situazione in cui oggi versa la città di Brindisi.

 

Art. 1 – Mdp e Sinistra Italiana convengono sull’importanza del confronto tra le forze politiche, sindacali, associative e di movimento che condividano temi, obiettivi e rappresentino un incontestabile cambio di rotta rispetto al passato.

 

COMUNICATO STAMPA

No Comments