January 24, 2022

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Si chiude l’anno 2018 che ha visto a livello Nazionale nascere il cosiddetto “Governo del cambiamento” e a livello locale una amministrazione che si è proposta di cambiare in meglio la storia della nostra città.

Per poter osservare i primi frutti dell’immane lavoro che ci attende, l’arco temporale non può essere quello di poche settimane, ma deve spaziare in almeno qualche anno.

Solo il Signore è riuscito all’inizio dei tempi a far tutto in soli 7 giorni.

Per i comuni mortali, non dotati delle capacità di fare miracoli, bisognerà purtroppo attendere e questo è ancora più vero in una città come Brindisi dove i problemi si sono cronicizzati da decenni.

 

Alla minoranza che continua a dire “a prescindere” che nulla è cambiato, a qualche elemento della maggioranza che segnala come si stia spegnendo l’iniziale entusiasmo (pur non traducendo la critica in proposte concrete) e soprattutto alla cittadinanza tutta, diciamo di armarsi di ragionevole pazienza e di accompagnarci se pur con qualche incertezza, in questo arduo percorso.

 

Questa amministrazione sta gettando le basi per un progressivo sviluppo della città.

Siamo al lavoro per rivitalizzare il porto, da sempre cuore pulsante e motore economico di Brindisi.

Stiamo elaborando un Piano urbanistico generale confrontandoci con la cittadinanza e non nel ristretto di caminetti segreti.

Stiamo lavorando ad ottimizzare sia la raccolta differenziata che la chiusura del ciclo dei rifiuti.

Il Sindaco e gli assessori sono quotidianamente impegnati a fare del loro meglio per garantire il benessere ed il progresso della nostra comunità.

 

Probabilmente essendo comuni mortali, qualche errore strada facendo potrà anche essere commesso, ma cerchiamo di dare un tempo adeguato a chi sta lavorando per il bene comune.

Il bello della democrazia è quello di poter esprimere con il proprio voto il gradimento sull’attività svolta e tra 5 anni la parola passerà nuovamente ai brindisini per il giudizio di merito.

 

Al momento, in sintonia col clima natalizio, non esasperiamo i toni di una sterile conflittualità, ma lavoriamo coesi per il bene di questa straordinaria e difficile città.

Auspichiamo a tal proposito che lo scambio dei tradizionali auguri di Buone Feste si accompagni alla consapevolezza delle difficoltà da affrontare ma anche all’ottimismo nella loro risoluzione (la fiducia è il mio pezzo forte) ed a renderci tutti se possibile un po’ più buoni…..a Natale puoi!

 

 

Rosella Gentile
Consigliera comunale PD

No Comments

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com