October 1, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Due artisti estremamente diversi, due concerti agli antipodi per differenti concept musicali, uno più acustico, intimo; l’altro più contestualizzato, spettacolare; accomunati entrambi dalla splendida location, il Parco Archeologico d’Egnazia, e da un’organizzazione praticamente perfetta, che ha permesso, in questo periodo particolarmente complesso, di far esibire in assoluta sicurezza dinnanzi ad un numeroso pubblico, due artisti come Niccolò Fabi e Vinicio Capossela.
La macchina organizzativa guidata dal Locus Festival, in sinergia con l’Amministrazione comunale di Fasano e il Parco Archeologico di Egnazia hanno permesso, di ospitare il pubblico delle grandi occasioni (entrambi i concerti sono andati sold out poco dopo l’apertura delle vendite online dei ticket) in assoluta sicurezza, rispettando il distanziamento sociale e tutte le misure atte a contenere il contagio da Covid-19. Oltre alla gestione “emergenza pandemia” l’organizzazione ha curato ogni piccolo dettaglio, come la pedonalizzazione della SP 90 e la disposizione dei parcheggi a nord e sud del parco archeologico, che hanno permesso un afflusso e soprattutto un deflusso ordinato e ben regolato.
Un’altra iniziativa promozionale molto gradita dagli spettatori dei concerti, è sicuramente stata quella dei 150 biglietti omaggio regalati all’ingresso di ogni serata dall’ente Parco d’Egnazia, per permettere di scoprire le meraviglie archeologiche custodite nel museo.
«Siamo molto soddisfatti della collaborazione avviata con Locus a Egnazia – ha dichiarato il Sindaco Francesco Zaccaria -. Egnazia, come piazza Ciaia, rappresenta una location unica, valorizzata dalla pedonalizzazione della strada provinciale, una scommessa vinta, grazie anche ad un’organizzazione impeccabile per la quale ringrazio Locus, la Polizia Locale, i volontari, Archeolido, Agribeach, l’assessore Caroli e il consigliere Palmariggi. La nostra città dispone di luoghi incantevoli, in questi anni li abbiamo valorizzati tornando a organizzare grandissimi eventi come non era mai accaduto. Una strada che continueremo a percorrere per far si che Fasano si confermi tra le regine dell’estate pugliese…»
«I concerti di Niccolò Fabi e Vinicio Capossela – ha commentato il consigliere delegato al coordinamento degli eventi estivi Pier Francesco Palmariggi – sono state occasioni di conferma della sinergia tra il Comune di Fasano, il Locus Festival e il Parco Archeologico di Egnazia: l’ottimo risultato raggiunto, infatti, ci permette di guardare al futuro di questa preziosa collaborazione. Non si è trattato soltanto di un’intesa artistica, vista la caratura degli ospiti che abbiamo accolto a Fasano. Abbiamo lavorato con serietà e attenzione anche e soprattutto sull’aspetto organizzativo e logistico, mettendo a punto un piano di accoglienza e viabilità che non trascurasse nessun dettaglio. La nostra priorità era infatti offrire ai quasi quattromila cittadini, viaggiatori e appassionati di musica giunti a Fasano una situazione di ordine e bellezza. Sono queste infatti le prerogative che abbiamo da sempre in mente per il turismo culturale di Fasano. È nelle due serate appena trascorse siamo di nuovo riusciti ad applicarle.»
Il cartellone “WOW! Fasano” continua con i tanti appuntamenti in programma, in attesa del main event dell’estate fasanese: il concerto in piazza Ciaia del 22 agosto di Daniele Silvestri.

 

Ufficio Stampa Comune di Fasano

No Comments