April 20, 2019

Print Friendly, PDF & Email

Martedì 15 gennaio 2019 : “Cambia ! Prima di essere costretto a farlo” …
“cambia” è scritto in caratteri cubitali …
forse un corpo 60 …
prende un rigo intero in modo che ti rimanga impresso e ti scuota …

 

“Cambia, prima di essere costretto a farlo” …
se la prima parte è un’esortazione, la seconda suona più come un avvertimento, una sorta di messaggio cifrato del tipo : “cambia che se no sò cazzi tuoi” … “attento” … “occhio”… “cambia che sei ancora in tempo” … “io t’ho avvisato … poi non piangere” …
con una frase così sul calendario, letta che non hai ancora preso il caffè e la prima sigaretta non l’hai manco sentita non si può cominciare una giornata …

 

ti senti già minacciato …
e che caspita …
cerco di non pensarci …
ma ci penso …

 

cosa devo cambiare? Quanto tempo ho? …
è un tarlo che comincia a tormentarmi …

 

al bar mentre faccio colazione con L. , nel momento più bello dell’intera giornata, mi accorgo di non essere me stesso …
Pà, a che stai pensando ? …
mi scuoto …
no, niente Lò, com’è il pasticciotto ? …
non voglio apparire angosciato …

 

a lavoro, dopo il sesto caffè e la decima sigaretta, continuo a chiedermelo … ci penso …
nei giorni scorsi ho già cambiato tutto quello che potevo cambiare, cosa c’è ancora? …
ho cambiato squadra: ho abbandonato il mio Milan, passione di una vita, e adesso tifo Juventus che mi sono pure stancato tutti i lunedì di fare lo sfigato così almeno mò posso dire “abbiamo vinto” …
cos’altro? …

 

mi angustio … ci penso …
il look l’ho già cambiato …
ho preso dei cappotti fichissimi, dei pantaloni skin, e una serie di maglioncini che sono un amore … nuovi colori, nuovo stile, nuovi tagli …

 

che cosa devo cambiare? … ci penso e ci ripenso … non si scherza … là lo dice chiaro : “prima di essere costretto a farlo” …

la macchina? … l’ho già messo in preventivo ma non è che la cambi così, da un giorno all’altro … sto valutando, mi stò facendo un po’ di conti …

casa? … anche … prima o poi … già pensato … forse proprio quest’anno …

moglie? … hmmmm … non credo …

la scuola di mia figlia? … noooo … che senso avrebbe? … sta già all’ultimo anno …

forse si riferisce alle idee politiche? … ma quelle le ho già cambiate da ottobre , da quando c’è un governo lega-5stelle
… adesso non parlo più di problemi, non analizzo, non cerco di capire … mi sono adeguato … dico che Renzi è la rovina di tutto, che i politici sono tutti ladri, che i migranti portano malattie e ci rubano il lavoro che i vaccini sono pericolosi e che ci vorrebbe un bel reddito di cittadinanza per tutti i disoccupati … che devo fare di più?…

 

ci penso e ci ripenso … mi arrovello …
cambio gusti in fatto di libri e di tv? …
già fatto: è già dal 2 gennaio che vedo “L’isola dei famosi” e Barbara D’urso, seguo tutte le fiction e leggo Ferrante e Fabio Volo …

 

che altro dovrei cambiare? …
ci penso e ci ripenso …
mi angustio …
il pc l’ho cambiato, mo’ ciò una scheggia della Apple, le scarpe sono nuove appena comprate, il telefonino ultimo modello è in arrivo da Amazon, il portafogli è quello che mi hanno regalato a Natale e qualche cambio in convincimenti intimi è in corso … sto rivedendo la globalizzazione, il riscaldamento globale, lo sfruttamento animale, il veganesimo e tante altre cose …
cosa ancora? …

 

passo una giornata di merda come uno zombie … e andando a dormire ci penso, ci ripenso e me lo chiedo ancora: cosa altro devo cambiare?

 

Mi sveglio stamattina e mi accorgo di pensarci ancora … poi la rivelazione : Mercoledì 16 gennaio 2019 : “ A volte anche il pensare danneggia la salute” …

 

ma vaffanculo và … ho capito tutto … cambio calendario!

 
 
Apunto Serni

No Comments