December 6, 2019

Print Friendly, PDF & Email

Caos sulla litoranea presa d’assalto da migliaia di bagnati.
La maggior parte dei cittadini ha raggiunto le spiagge in auto e sin dalle prime ore del giorno i pochi parcheggi “regolari” erano stati occupati.

E così decine di automobilisti hanno lasciato il mezzo in divieto di sosta, nelle zone in curva e addirittura sulla falesia.

Sotto le indicazioni del Comandante Nigro, due pattuglie di vigili urbani hanno eseguito i controlli contravvenzionato decine di automobilisti che hanno posteggiato il proprio mezzo in sosta irregolare lungo la banchina e lungo i cigli stradali.

Particolare attenzione è stata posta sulle auto lasciate sui costoni a ridosso del mare.
Infatti, da diversi anni il Comune di Brindisi ha preso a cuore la messa in sicurezza della falesia con l’obiettivo di evitare che l’erosione del mare intacchi i costoni ed i pendii che costituiscono elementi caratterizzanti della litoranea nord.

 


Da tempo è presente la segnaletica verticale che interdice alle auto i tratti di falesia ma ciò nonostante diversi cittadini hanno posteggiato la propria auto proprio sui costoni interessati dall’erosione.

I vigili urbani, oltre a multare gli automobilisti più incivili, hanno lavorato alacremente per regolare la circolazione al fine di ridurre i rischi determinati proprio dalla sosta irregolare nelle aree più prossime ad alcuni lidi presi d’assalto.

No Comments