October 16, 2019

Print Friendly, PDF & Email

Domenica 22 settembre in programma una visita guidata didattica nell’area archeologica di San Pietro degli Schiavoni e un laboratorio musicale a cura di Alessandra Manti: l’iniziativa è rivolta e consigliata ai bambini tra 6 e 8 anni. Appuntamento alle ore 17.30 presso l’Infopoint di Palazzo Granafei-Nervegna. Partecipazione gratuita con prenotazione al T. 0831 229 784 – 342 1013 149.

 

Una visita guidata alle antichità romane di San Pietro degli Schiavoni e un laboratorio musicale per bambini: domenica 22 settembre, con inizio alle ore 17.30 presso l’Infopoint di Palazzo Granafei-Nervegna a Brindisi. La partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria al T. 0831 229 784 (oppure 342 1013 149). Età consigliata 6-8 anni.

 

Si comincia dunque con la visita alle antiche vestigia delle domus romane, al di sotto del Nuovo Teatro Verdi, che si stagliano come isole di pietra nel cuore della città: dopo un viaggio nella storia, il programma continua con «Musica a Palazzo», il laboratorio musicale condotto dalla formatrice e musicista Alessandra Manti, un viaggio questa volta fatto di suoni, parole, oggetti, immagini e suggestioni. Il laboratorio esperienziale propone infatti “prove sonore” sui materiali, oggetti e strumenti con la voce e con il corpo spaziando tra variazioni di gesti e diverse sonorità; i bambini saranno impegnati a dare una collocazione spaziale dei materiali disegnando percorsi con il movimento che tracciano forme e creano ritmi. Sarà elaborato, rappresentato e costruito uno scenario sonoro nel quale i bambini diventano autori e protagonisti di un gioco interattivo legato al piacere di far musica in uno dei più suggestivi beni culturali della città.

 

L’esplorazione dei suoni è intesa come scoperta delle qualità sensoriali dei materiali, dei suoni che il corpo può produrre, della percezione istintiva del movimento e del ritmo attraverso la fusione dell’espressione corporea e della musica. L’iniziativa è diretta a trasmettere ai piccoli visitatori l’interesse verso il fenomeno sonoro, sviluppare la sensibilità uditiva attraverso la scoperta dei materiali e favorire il linguaggio del corpo con il suono. La musica rappresenta infatti un canale espressivo per le emozioni e i sentimenti attraverso cui il bambino lascia traccia di sé e conferma la propria presenza nel mondo. I bambini sono attratti da qualsiasi cosa che faccia un rumore o suono, e molto bravi ad ascoltare e creare musica, che diventa un gioco in cui le cose, la voce, gli strumenti invitano ad essere esplorati e manipolati; un gioco dell’immaginario in cui coesistono personaggi, luoghi e storie, e i suoni sono ripetuti, contrapposti, adattati.

 

«Un suono, una parola, un oggetto, un gesto – ha scritto Gianni Rodari – sono i tasselli di un puzzle di idee, di materiali originali, stimoli e suggerimenti da assemblare per costruire le tappe significative di una modalità didattica che miri allo sviluppo delle competenze e approfondimento delle conoscenze dell’educazione musicale. Attraverso una personale elaborazione, i bambini possono individuare nelle attività, nei repertori, nei testi, le adeguate strategie che garantiscono l’interiorizzazione di concetti e abilità senza perdere mai di vista il gusto estetico».

 

L’iniziativa fa parte di un’attività di animazione on-site che la Regione Puglia, con la partecipazione del Comune di Brindisi, ha promosso per qualificare e potenziare il servizio di informazione e accoglienza turistica svolto dagli uffici Infopoint turistici della rete regionale e, di conseguenza, garantire ai turisti una maggiore qualità e omogeneità dei livelli dei servizi offerti al pubblico, dal mese di luglio fino al 31 ottobre. L’appuntamento con la visita guidata e il laboratorio musicale per bambini è alle ore 17.30 di domenica 22 settembre presso l’Infopoint di Palazzo Granafei-Nervegna, in via Duomo 20, a Brindisi.

 

 

Ufficio Stampa & Comunicazione
Fondazione Nuovo Teatro Verdi – Brindisi

No Comments