December 8, 2019

Print Friendly, PDF & Email

  È andato in scena nello scorso fine settimana a Carovigno il campionato giovanile della bandiera organizzato dalla Federazione Italiana Sbandieratori, dal Gruppo Sbandieratori e Battitori “Nzegna” in collaborazione con il Comune di Carovigno. Una tre giorni di sfide, amicizia e rispetto, grandi applausi per la manifestazione d’apertura affidata al regista Giulio Caforio di Oria che ha dato il via ai giochi giovanili nella serata di venerdì (28 giugno). Nelle giornate successive (29-30 giugno), gli atleti sotto il sole cocente di Puglia si sono ritrovati sulle due Piazze, Nzegna e della Libertà, per il campionato.

Importante il successo raggiunto dai piccoli sbandieratori e battitori Nzegna che hanno realizzato il “Triplete”, aggiudicandosi per il terzo anno consecutivo il titolo di campioni d’Italia nelle specialità Grande Squadra e Musici 3 fascia.

Altra festa della bandiera si è celebrata sabato sera in piazza con il memorial dedicato alla memoria di “Cristian Casula”, il giovane sbandieratore prematuramente scomparso a causa di un tragico incidente stradale. I giovani atleti Andrea Lanzilotti e Antonio Lanzilotti, del gruppo carovignese organizzatore del campionato, dopo ben 5 anni, riportano a casa l’amato Trofeo dedicato all’amico e al campione, conquistando Andrea il 2° posto nella specialità singolo tradizionale ed entrambi il 1° posto nella specialità Coppia tradizionale, aggiudicandosi così la combinata ed il Trofeo.

 


“Abbiamo voluto dedicare queste giornate alla memoria di Michele Cretì e Cristian Casula – ha sottolineato al termine dell’evento il sindaco Massimo Lanzilotti – siamo molto soddisfatti dell’andamento di questo evento sportivo che ha portato nella nostra Carovigno, gente che è arrivata da qualunque parte d’Italia, abbiamo dato il via alla nostra estate che sarà ricca di eventi che presenteremo nelle prossime ore, intanto grazie a questi campionati si fortifica tra noi e la F.I.SB. la collaborazione che durerà per sempre”.

Dello stesso avviso anche il presidente della F.I.SB. Antonella Palumbo: “Tornare a Carovigno è stato per me è sempre una grande emozione, ho accolto con grandissimo piacere l’invito del Gruppo ‘Nzegna, consapevole che questa città rappresenta per me un luogo ricco di ricordi, alcuni dolcissimi altri purtroppo estremamente dolorosi… a presto Carovigno”.

No Comments