August 4, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Inizia nel migliore dei modi l’avventura di Piero Acquaviva sulla panchina della Damiano Spina Oria. Nel segno della continuità interna. Infatti tutti e 7 i punti conquistati dalla formazione oritana hanno visto il proprio palazzetto come protagonista. Le brindisine superano per 3-0 la formazione dell’Antoniana Pescara. Successo netto, voluto e cercato dalle ragazze di Oria.

 

Primo set per il riscatto: buon lavoro a servizio, mettendo in difficoltà le avversarie, riuscendo a ricevere, in primis, e giocando una buona pallavolo. Il tutto condito da un buon e ordinato muro che ha fatto la differenza virando sul 25-16. Nel secondo parziale sono emersi alcuni limiti legati alla voglia della cosiddetta voglia di chiudere rapidamente il periodo con poca pazienza. Proprio un timeout di Acquaviva sottolineava come fosse inutile premere sul pedale dell’acceleratore, chiedendo di lavorare di squadra. Dopo aver recuperato il punteggio una prima volta, le brindisine hanno dovuto sudare per arrivare a giocarsi il set vantaggi e, grazie a un buon servizio, hanno chiuso a proprio favore il periodo sul 26-24. Nel terzo set partenza bruciante sul 4-0, il gioco al centro e il muro sono state le armi per chiudere a proprio favore il match con una vittoria che, adesso, dovrà portare a uno slancio importante anche fuori casa dove, fino ad ora, non è stato conquistato alcun punto ed è proprio su questo tabù che bisognerà lavorare in settimana.

 

TABELLINO
DAMIANO SPINA ORIA-ANTONIANA PESCARA 3-0 (parz.li 25-16, 26-24, 25-19)
DAMIANO SPINA ORIA: Zanzarelli ne, Diviggiano 2, Cozzetto ne, Casalino 9, Scaglioso 6, Bozzetto, Valente 0, Leone 13, Benefico 11, Limonta ne, Galiulo 7. All. Acquaviva
ANTONIANA PESCARA: Guetti 5, Piermatteo 0, Gemelli 0, Barbetta ne, Ronzitti ne, Di Nardo 0, Santacroce, Scudieri 4, Nonnati 10, Di Bacco 6, Coletta 2, Volaj ne, Dodi 11, All. Mazzuccato
ARBITRI: Giuseppe Mancini, Maurizio Martini

 

Francesco Friuli – Resp. Comunicazione Damiano Spina Oria

No Comments