June 20, 2019

Print Friendly, PDF & Email

Mino Di Summa è il vincitore assoluto del prestigioso Festival Internazionale dei Madonnari tenutosi a Nocera Superiore (Sa) dal 17 al 19 maggio scorsi.

L’artista francavillese è riuscito a prevalere su decine di madonnari provenienti da ogni parte del mondo, distinguendosi, come la motivazione della commissione esaminatrice del concorso precisa, per la “tecnica di grande capacità ed esperienza con cui ha saputo infondere un senso di profonda umanità nel soggetto rappresentato”.
Nato da un’idea del parroco Don Roberto Farruggio, supportato dal coordinamento organizzativo dalla Comunità Parrocchiale di Maria SS di Costantinopoli, dall’Associazione per il Concorso Internazionale dei Madonnari “S. Pasquale Baylon” – a cura di Maria Sessa e Gennaro Pagano – e dal Comune di Nocera Superiore, lo storico Festival dei Madonnari è giunto quest’anno, con grande successo, alla sua ventunesima edizione.
Questa volta il tema scelto è stato “Visitare”, e, a tal proposito, Di Summa ha proposto l’opera “Accolgo la visita e dono la mia vita”, raffigurante, come spiega egli stesso, “una donna che riceve la visita del Signore nell’ombra della propria vita, mentre con la mano sinistra indica la luce della salvezza, con l’altra dona al prossimo la sua esistenza, dissetata dalla parola di Dio come i fiori a lei donati.”
Questo riconoscimento si aggiunge ai tanti già ottenuti dal madonnaro francavillese nella sua intensa carriera: già nel 2012, 2013 e nel 2014 si era aggiudicato il primo posto nello stesso concorso, su nove partecipazioni totali. Di Summa, architetto e pittore, conta inoltre altri primi premi come quelli guadagnati in due edizioni dell’Incontro Nazionale di Madonnari a Grazie di Curtatone (MN) e nell’undicesimo Festival Bella Via di Monterrey, in Messico. Attualmente vive e opera nella sua città natale Francavilla Fontana.

No Comments