March 28, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Martedì 31 dicembre si è tenuta a Castello Imperiali la conferenza stampa di fine anno del Sindaco Antonello Denuzzo che, di fronte ad una platea composta da giornalisti e cittadini, ha tracciato un bilancio dell’attività amministrativa del 2019 e anticipato alcuni provvedimenti che saranno adottati nel 2020.

 

“Il 2019 è stato un anno molto intenso – ha dichiarato in apertura il Sindaco – in questi 12 mesi siamo riusciti a chiudere questioni aperte da molti anni e avviato progettualità che daranno un nuovo slancio alla Città.”

 

Nel settore dei servizi sociali nel 2019 sono stati introdotti nuovi strumenti volti a favorire l’inclusione sociale come la clausola dell’imponibile di manodopera, il trasporto solidale verso i luoghi di cura per anziani, disabili e adulti e forme differenti di agevolazioni per le famiglie indigenti. A tutto ciò si aggiungono gli interventi di sostegno economico alle famiglie che, nell’anno che volge al termine, hanno toccato la cifra record di 57 mila euro, 24 mila in più rispetto al 2017.

 

“Abbiamo lavorato nell’ottica del superamento del semplice concetto di sussidio economico – prosegue il Sindaco – ad esempio l’introduzione della clausola di imponibile di manodopera ha consentito ad alcune persone che avevano perso la loro occupazione di essere ricollocate.”

 

Sul fronte dell’inclusione sociale, il 2019 è stato l’anno di insediamento della Commissione Pari Opportunità, presieduta dalla Consigliera Tiziana Fino, e dell’avvio del Consiglio Comunale delle ragazze e dei ragazzi. Si continua a lavorare sul PEBA (Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche) per la cui redazione in chiusura d’anno sono arrivati 10 mila euro.

 

Sul versante Urbanistica il 2020 sarà l’anno del PUG che sbarcherà in Consiglio Comunale, a più di 10 anni dalla sua redazione, dopo un certosino lavoro bipartisan svolto in commissione. Negli scorsi mesi è stata approvata dalla Giunta la variante urbanistica per la zona PIP che amplia la natura degli insediamenti produttivi rendendo più agevole il lavoro degli imprenditori. Novità importanti in arrivo per l’ex mercato coperto che è stato candidato ad ospitare un hub di supporto alle imprese in un progetto europeo che vede il Comune di Francavilla Fontana ente capofila di un raggruppamento composto da San Vito dei Normanni, Ostuni e Grottaglie.

 

“Il 2020 sarà un anno cruciale per l’assetto della Città – continua il Sindaco – il PUG approderà finalmente in Consiglio Comunale. La variante urbanistica, sommata ai benefici che arriveranno dalla ZES, creerà delle reali opportunità per gli insediamenti produttivi che si tradurranno in nuovi posti di lavoro.”

 

Il 2019 è stato anche l’anno dei grandi dibattiti sulla mobilità. Nel 2020 arriverà il tanto atteso PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile) a cui sta lavorando la società Sintagma e che presto vedrà la partecipazione attiva dei cittadini. Sempre per quanto riguarda la partecipazione il 2020 sarà l’anno d’esordio del bilancio partecipato per il quale sono stati stanziati i primi fondi.

 

Su viabilità e controllo del territorio nel 2019 sono stati introdotti il carro attrezzi e l’autoscan. Nel 2020 si lavorerà per l’avvio dei varchi con telecamera nell’area pedonale del centro storico. In questi mesi si sono intensificati i contatti con il Ministero competente e si lavorerà per superare le difficoltà burocratiche esistenti. Infine, il Comando dei Vigili sarà potenziato con nuovo personale che sarà reclutato in un concorso pubblico.

 

“Era da quasi vent’anni che non si indiceva un concorso pubblico in questo settore – aggiunge il Sindaco – siamo soddisfatti di aver avviato una procedura concorsuale e siamo certi che i nuovi agenti sapranno dare un contributo fondamentale per il rispetto delle regole.”

 

Il capitolo opere pubbliche è uno dei più sentiti dalla cittadinanza. Nel corso dell’anno è stata ripavimentata la Villa Comunale, sono stati avviati i lavori di ristrutturazione della Biblioteca, realizzata l’illuminazione nell’area esterna agli istituti scolastici, riconsegnato alla Città lo Stadio Giovanni Paolo II, realizzati campi da basket pubblici per partite 3 contro 3 e affidata la progettazione per l’intervento di mitigazione del rischio idrogeologico – area ad Alto rischio R4. Sul fronte della ordinaria amministrazione sono state completamente riasfaltate 15 strade e già all’inizio del 2020 è prevista la realizzazione di 9 nuove vie. Nel 2020 sarà chiuso definitivamente il cantiere del Palazzetto dello Sport, sarà avviato il restauro della Torre dell’Orologio, realizzata la pista d’atletica nell’area esterna della scuola di via Vittorio Veneto, si avvierà il recupero della Chiesa Madonna delle Grazie e del tensostatico e tornerà alla pubblica fruizione il teatro Virgilio. L’Ufficio Lavori Pubblici nell’ultimo anno è stato potenziato con nuove figure tecniche che coadiuveranno lo staff esistente.

 

“Francavilla per lungo tempo è stata abituata alle opere incompiute – continua il Sindaco – in questi mesi abbiamo deciso di concentrarci innanzitutto nella chiusura dei cantieri aperti da anni come lo Stadio Giovanni Paolo II e il Palazzetto dello Sport. È un atto di serietà e di responsabilità nei confronti dei soldi dei cittadini.”

 

Un altro settore particolarmente nevralgico è il verde pubblico. Per porre un argine alla carenza in pianta organica di personale specializzato si è ricorso all’assunzione di due figure professionali tramite agenzia interinale. Il loro contributo è stato importante e si è riusciti ad accelerare nella manutenzione ordinaria del verde. Nel 2020 si proseguirà in questa direzione e a dare manforte arriveranno lavoratori beneficianti del reddito di cittadinanza con l’obiettivo di migliorare la qualità delle aree esistenti. In questo 2019 si è sperimentata anche la creazione dei dog park con un bando per la concessione di aree verdi. La procedura è andata deserta ma nel 2020 sarà proposto un nuovo bando più vantaggioso per i partecipanti.

 

L’altro fronte caldo è rappresentato dall’ambiente e dal sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti. L’estate 2019 è stata l’ennesima stagione di emergenze in cui i cittadini hanno dovuto subire la fragilità impiantistica della Regione. Intanto la Città dovrà misurarsi con il nuovo appalto per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti che si concretizzerà nei primi mesi del 2020. I ritardi nell’espletamento delle procedure di assegnazione sono dovuti alla particolare complessità della gara, di carattere europeo, che comunque è alle battute finali. La redazione del disciplinare è stata realizzata con la consulenza di una società terza, specializzata in questa tipologia di procedure. La novità più importante del nuovo contratto sarà il traghettamento verso l’applicazione di una tariffazione puntuale che si traduce nel “paghi per quanto produci”. Ulteriore obiettivo da raggiungere è un innalzamento della percentuale di raccolta differenziata.

 

“Siamo al lavoro da mesi in ARO per affrontare tutte le criticità del servizio di igiene urbana, di raccolta e conferimento dei rifiuti – incalza il Sindaco – ora siamo in dirittura d’arrivo. Insieme ai tecnici stiamo lavorando alla transizione verso la tariffazione puntuale che consentirà di risparmiare ai cittadini più virtuosi.”

 

Per pagare meno, tuttavia, è necessario che tutti paghino. A tal proposito sono arrivati dati inquietanti dall’Ufficio Tributi che ha emanato 590 provvedimenti per omessa o infedele dichiarazione relativa alla Tassa sui rifiuti (TARI) per un importo complessivo di poco superiore a 1 milione e 345 mila euro e, sempre sul versante delle mancate entrate, è risultato un ammanco di poco superiore ai 752 mila euro relativa all’IMU del solo 2014.

 

In materia ambientale l’altro grosso nodo da sciogliere ormai da decenni riguarda la discarica di Feudo Inferiore. Il primo obiettivo da raggiungere riguarda la redazione del progetto definitivo di messa in sicurezza dell’impianto. È stata individuata, con una procedura pubblica, la società specializzata che si occuperà materialmente della progettazione, e nei primissimi giorni del nuovo anno sarà effettuato l’affidamento formale. Sempre sul versante ambientale proseguono le azioni di contrasto all’abbandono dei rifiuti con circa 200 i verbali redatti nel 2019 dalla Polizia Locale per una cifra vicina ai 40 mila euro.

 

“In materia ambientale c’è molto lavoro da fare – prosegue il Sindaco – il nodo della discarica di Feudo Inferiore, con tutta la sua complessa vicenda giudiziaria, rende necessario un serio piano di messa in sicurezza. Siamo al lavoro per disinnescare una potenziale emergenza. Al contempo proseguiremo nell’azione repressiva nei confronti di chi continua a non rispettare la Città deturpandola con l’abbandono dei rifiuti.”

 

Per quanto riguarda le attività produttive prosegue il proficuo lavoro in sinergia con il DUC. Grazie all’aggiornamento del regolamento sull’occupazione del suolo pubblico è stato superato il termine dei 300 giorni consecutivi per la presenza di strutture all’aperto, evitando il ripresentarsi di situazioni di disagio verificatesi negli scorsi anni. Con il nuovo documento strategico del commercio si accelera sulla valorizzazione del confetto riccio e degli altri prodotti tipici e, a sostegno dei produttori agricoli locali, è stato avviato con successo il Mercato di Campagna Amica in Piazza Umberto I. Nel 2020 saranno create nuove occasioni per chi vuole investire nel centro storico con un piano di incentivi per i nuovi insediamenti.

 

Il 2019 per lo sport è stato soprattutto l’anno del ritorno della Virtus Francavilla nello stadio cittadino e l’adesione, con quella struttura, ai prossimi Giochi del Mediterraneo che si terranno a Taranto nel 2026. L’ultimo Consiglio Comunale ha infine superato le problematiche relative alla gestione delle altre strutture sportive di proprietà comunale, in particolare le palestre scolastiche, il cui utilizzo sarà disciplinato da un nuovo regolamento che consentirà a tutte le società l’accesso.

 

Sul versante culturale con l’approvazione del regolamento che istituisce la pinacoteca comunale si muovono i primi passi per un nuovo assetto di Castello Imperiali dove saranno gradualmente eliminati alcuni uffici e diventerà sempre più un contenitore del patrimonio materiale e immateriale della comunità. Cambia faccia la Biblioteca Comunale che, grazie al finanziamento delle Community Library, sarà rinnovata nell’aspetto e nell’offerta. Con l’inizio del nuovo anno sarà inoltre pubblicata la nuova gara per la co-gestione della struttura. La procedura segnerà un miglioramento del servizio con una apertura prolungata e alti standard qualitativi nell’erogazione del servizio. In questo anno e mezzo di lavoro è stata avviata una gestione differente della promozione del territorio, incentrata sui due assi principale della Settimana Santa e della Festa Patronale, con un maggiore investimento negli eventi. Si è consolidata una nuova modalità narrativa con un potenziamento della comunicazione online durante l’intero anno solare. Francavilla è divenuta una meta appetibile per i grandi eventi musicali di natura privata, si veda il concerto dei Negrita, e pubblici, con gli Stadio, Luca Carboni e Matthew Lee.

 

Sulla gestione economica dell’Ente sarà dato mandato al dirigente dell’area di avviare una razionalizzazione della spesa pubblica individuando i costi improduttivi, sbloccando fondi che potranno essere investiti in servizi essenziali per i cittadini.

 

“Francavilla è una Città complessa con enormi potenzialità – conclude il Sindaco – il 2019 l’Amministrazione ha lavorato prevalentemente per risolvere problemi strutturali verso cui sembravano non esserci soluzioni. Proseguiremo nella nostra azione anche nel 2020 e siamo certi che arriveranno frutti per i cittadini di oggi e di domani. Buon anno.”

 

COMUNICATO STAMPA Comune di Francavilla Fontana

No Comments