August 8, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

“Ieri mattina parlavamo di progetti, pensavamo insieme come dare un contributo culturale alla nostra Brindisi, ragionavamo di idee che avevano un comune denominatore: valorizzare le peculiarità di un territorio amato e ricco di bellezze. Oggi, la notizia della morte di Alfredo Malcarne spezza quel filo che ci proiettava insieme verso un bene superiore e comune.

Sono vicino alla sua famiglia, alle sue bimbe e a sua moglie. A loro giungano le mie più sentite condoglianze. Sono tanto vicino anche per tutti i suoi collaboratori della Camera di Commercio che lascia senza una guida sicura; come lui è stato in questi anni.

La nostra comunità brindisina perde un punto di riferimento critico e, soprattutto, amorevole. A suo modo, Alfredo ha espresso un sentimento disinteressato e fortissimo nei confronti di Brindisi e si è speso con i fatti per dare un contributo concreto alla società”, lo dichiara il sindaco Riccardo Rossi.

 

Oreste Pinto, Assessore alle Attività Produttive ed allo Sport del Comune di Brindisi, scrive su Facebook: “Qualcuno si aspetta che come assessore formuli un pensiero sulla scomparsa del Presidente della Camera di Commercio e di Assonautica (e grande appassionato di rugby e ciclismo). Magari due parole di circostanza, di quelle che si sparano in pubblico giusto perchè rivesti temporaneamente un ruolo che ti dà visibilità nel tritacarne dei media.
Ma non ce la faccio a mettermi il vestito buono, come vedo già fare in tanti che fino a ieri gli sputavano alle spalle.

Alfredo per me era un amico. Uno di quelli “speciali”, di quelli che anche se ti vedi dopo tre mesi è come se ci fossi stato insieme la sera prima. Cosi era stato anche qualche giorno fa…
Alfredo era il compagno delle decine di trasferte in mezza Europa per veder perdere la nazionale di rugby con le partite che finivano sempre con i tifosi avversari che ci dicevano “good game!” e noi, sorridendo, rispondevamo sottovoce “good game lu …..”.
Lui era il commensale delle centinaia di serate alla Club House; era l’amico delle chattate all’una di notte per commentare un fatto o l’uscita di quel tizio, oppure, semplicemente, per scambiarsi punti di vista su argomenti “da grandi”, sempre con la leggerezza della battuta pronta sulla punta della lingua e senza l’ipocrisia di un mondo in cui l’apparire e l’arrivismo rischiano di sovrastare la sostanza e la competenza.

Era questo e molto di più.
E se Brindisi, senza averlo mai compreso, perde una persona che le voleva bene come poche altre, tante persone perdono molto di più!
“Good game lu …..

 

Per l’On. Mauro D’Attis: “la notizia della morte di Alfredo Malcarne è terribile. Ci legava una profonda amicizia ed un amore smisurato per la nostra terra. Proprio stanotte, come spesso accadeva, gli ho scritto un messaggio per informarlo sulla proposta di legge che, insieme al collega parlamentare Nevi, ho presentato per la riforma dell’accorpamento delle camere di commercio. Era la sua battaglia principale, da presidente della Camera di Commercio di Brindisi, ma soprattutto da uomo impegnato a difendere il sul territorio.
E’ andato via in silenzio, alla stessa ora, all’improvviso, con la discrezione che lo ha accompagnato in tutta la sua vita. Ci mancherà davvero tanto. Un abbraccio fraterno ai suoi familiari.

 

Con la morte del dott. Alfredo Malcarne si perde un grande Amico e battagliero per Brindisi. E’ il pensiero di Raffaele Iaia, commissario provinciale UDC.
Alfredo , era molto conosciuto per il suo impegno nella Camera di Commercio come Presidente e nell’intera regione, rivestendo ruoli di responsabilità e portando grandi contributi e supporto al mondo produttivo, e con l’impegno in Assonautica a livello Nazionale.
Ed ancora, gli innumerevoli convegni per aggiornare le varie categorie, per diffondere il pensiero associativo e per sostenere i prodotti Brindisini e difendere fino in fondo con tutti i mezzi la salvaguardia della CCIAA di Brindisi
le lunghe chiacchierate proprio nei periodi estivi e festivi agli inizi da ragazzi in Via Mazzini presso l’ufficio del padre Rino, anche lui deceduto a marzo dell’anno scorso, rimangono sempre vivi quei ricordi.
Come era il suo modo molto pratico di muoversi in moto, o nell’esprimersi anche in inglese, che nel vestiario sportivo che ad alcuni politici locali faceva storcere il naso… ma ha noi faceva piacere il suo impegno e la passione per le varie battaglie.
Sento di esprimere a nome di tutto il Partito dell’UDC le più sentite condoglianze alla moglie, alle figlie , alle sorelle ed a tutti i parenti.

 

 

Il Presidente Anna Rita Montanaro, il Direttore Angelo Colella, tutti i quadri dirigenti ed il personale della Confcommercio di Brindisi si uniscono al dolore dei familiari di Alfredo Malcarne per questo drammatico e inatteso evento luttuoso.
Malcarne è stato presidente della Confcommercio di Brindisi dal 2006 al 2016.

Livia Antonucci – coordinatrice Forza Italia Brindisi: “La morte di Alfredo Malcarne rappresenta una grave perdita per Brindisi. Uomo appassionato della sua terra, di cui è stato un validissimo rappresentante nella sua veste di presidente della Camera di Commercio. Un Ente che ha difeso fino all’ultimo giorno della sua esistenza, combattendo una battaglia contro la sua scomparsa, per effetto degli accorpamenti stabiliti per legge. In questo percorso ha chiesto ed ottenuto il nostro pieno sostegno, nell’esclusivo interesse di Brindisi e della sua provincia.

Alfredo per tanti di noi è stato anche un caro amico con cui abbiamo condiviso importanti esperienze di vita e professionali. Ci uniamo al dolore dei suoi familiari e dei tantissimi brindisini che, come noi, gli hanno voluto bene.”

 

La notizia della morte di Alfredo Malcarne mi rattrista davvero tanto, perché in lui ho sempre visto un grande protagonista della nostra provincia, così attento a difendere gli interessi di questo territorio.
Alla guida della Camera di Commercio ha lottato con tutte le sue forze per evitare che venisse soppressa ed i risultati ottenuti hanno consentito che proprio l’accorpamento degli enti camerali tornasse nell’agenda delle forze politiche per una revisione della legge.
Da consigliere regionale ho sostenuto le sue battaglie ed ho anche creato le condizioni perché non venisse mai meno il protagonismo della Camera di Commercio di Brindisi.
Ai suoi familiari, agli amici ed al personale dell’ente rivolgo le mie più sentite condoglianze.

Mauro Vizzino – consigliere regionale

 
La notizia dell’improvvisa morte di Alfredo Malcarne rattrista profondamente chi, come noi, con lui e con il padre Rino ha condiviso programmi di cooperazione con Albania e Grecia, progetti Interreg e attività di promozione culturale, turistica ed ambientale del territorio di Brindisi.
Alla madre Maria Pia alle sorelle alla moglie ed alle figlie giunga un forte abbraccio da Legambiente Brindisi

 

Confindustria Brindisi e le aziende associate – nell’apprendere con vivo sconcerto la notizia dell’improvvisa scomparsa di Alfredo Malcarne, apprezzato Presidente della locale Camera di Commercio – esprimono sentimenti di commossa partecipazione all’immenso dolore della famiglia, così duramente colpita nei suoi affetti più cari.
Piangiamo per la perdita di un caro amico e di una preziosa risorsa per il territorio. A favore del quale Alfredo si è speso costantemente senza risparmio di energie, con entusiasmo e determinazione, fornendo il proprio autorevole contributo per la soluzione dei molteplici problemi che affliggono un contesto travagliato da enormi criticità sul piano economico sociale.

 

Interpretando il pensiero degli Amici, degli Associati, dei Collaboratori, dei Direttivi, dei Presidenti delle 50 sedi di Assonautica Italiana esprimo il cordoglio, il lutto, lo sgomento e la perdizione spirituale e morale che ci ha colpiti questa notte. Così Marino Masiero, vicepresidente Assonautica Italiana sulla morte del Presidente Alfredo Malcarne.

Un uomo che non ha possibilità di essere riassunto in dieci libri di parole. Una persona carismatica, dalle doti ineguagliabili e dotato di capacità straordinarie. La sua umanità, sempre preponderante rispetto ad ogni altra cosa, è stata il collante che faceva di Alfredo l’uomo unico che nessuno potrà mai eguagliare.

L’amore profondo per il “bene sempre e ad ogni costo” nel senso più ampio del termine, faceva di Alfredo un uomo illuminato da una luce diversa..
La sua semplicità nei modi e la sua pacatezza nei toni spiccava nella sua informalità, nonostante egli avesse titoli per poter apparire sempre ciò che in effetti era: un Accademico, un Professore Universitario, un eccellente componente dell’Ordine dei Commercialisti, lo storico Presidente della Camera di Commercio di Brindisi e il Presidente di Assonautica Italiana.

La preparazione, la professionalità, l’esperienza stratificata in tanti anni di impegno pubblico e privato e la capacità di mediare le situazioni più complesse, hanno fatto si che stanotte non abbiamo perso il grande uomo delle Istituzioni che Alfredo Malcarne era a pieno e più che meritato titolo..
Noi stanotte abbiamo perso il migliore degli uomini di Stato che molti di noi hanno avuto l’onore di conoscere.
Una figura che a se stesso pensava per ultimo, secondo il codice non scritto del bene collettivo prima di ogni altra cosa..
Un Presidente che pensava alle imprese e al lavoro un una terra difficile, dura e bellissima allo stesso tempo la sua terra .. amata appassionatamente.. ma travagliata da troppe burrasche.
La questione della legalità era per Alfredo un punto fermo e intoccabile… al punto che pagò di persona con due attentati la sua lotta a chi obbligava le imprese a sottostare al raket.

Instancabile visionario e costruttore di occasioni di sviluppo, lavoro, analisi e progetti a tutto campo.
Fine cesellatore di rapporti culturali, sociali, sindacali ed economici, Alfredo metteva a frutto sempre il suo grande dono: la capacità di contemperare le esigenze pubblico-istitizionali con un quadro di sviluppo del territorio cui Alfredo ha contribuito da sempre, assorbendo fin da bambino i valori del nonno Alfredo e il papà Teodoro, anch’egli professore universitario.
Supporto, internazionalizzazione, solidarietà e sussidiarietà nei confronti delle imprese, erano i suoi punti programmatici fissi, da grande Presidente della Camera di Commercio di Brindisi.
L’accompagnamento delle imprese pugliesi all’estero per Alfredo era un faro sempre acceso anche nei momenti delle crisi economiche.
Il suo costante impegno infine ha fatto si che, tramite l’accreditamento dei valori morali e professionali che lo hanno contraddistinto da sempre in Unioncamere, Assonautuca Italiana assumesse il ruolo da protagonista indiscusso della realtà del turismo costiero italiano ed internazionale.
Ci sono giunte oggi le condoglianze ed i messaggi di suffragio dai rappresentanti di Assonautica Grecia, Albania, Croazia, Montenegro, Montecarlo e da esponenti degli organismi internazionali di monitoraggio economico del Mar Mediterraneo.

Alla Famglia, alla mamma, alle Signore Antonella e Alessandra, alle amatissime figlie Alice, Alba, Altea e Gaia, alle sorelle Marina e Titti, a tutte le persone che l’hanno amato e che gli vogliono bene, a tutti gli Associati di Assonautica Italiana e a tutti Noi giunga l’abbraccio protettore di Alfredo.

Siamo stati fortunati ad averlo avuto tra noi.
Alfredo Malcarne è stato un dono di un Dio buono..
E noi tanto stiamo soffrendo così tanto, perché così tanto abbiamo ricevuto da lui.

Amici, siamo aliti di vento in mezzo alla burrasche della vita..
Ma nonostante ciò la vita è il grande dono che abbiamo avuto il privilegio di condividere con il grande uomo che abbiamo perso stanotte.

Alfredo, ora che navighi nell’oceano più vasto, quello che non ci è dato a conoscere, proteggi tutti noi nel tuo viaggio, così come hai fatto nella Tua ineguagliabile esperienza di vita.

Grazie per il tanto che ci hai dato.

No Comments