October 25, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

“La gravissima emergenza economica brindisina, acuita dagli effetti del Covid19, rappresenta una bomba ad altissimo potenziale che prima o poi, sicuramente più prima che poi, non potrà che deflagrare, con conseguenze devastanti anche sull’ordine pubblico del capoluogo, oltre che sui complessivi equilibri sociali”.

 

A dichiararlo è l’ex senatore Euprepio Curto, a margine degli ultimi dati forniti da tutti gli organismi accreditati, secondo i quali gli effetti del Covid19, trasfusi in un sistema economico gravemente compromesso, come quello brindisino, starebbe per condurre al di sotto della soglia di povertà più della metà delle famiglie del capoluogo messapico.

 

“Se a tutto ciò– ha proseguito l’avv. Curto – si aggiungono i segnali inquietanti che vengono dai rigurgiti di una microcriminalità mai sufficientemente e adeguatamente contrastata, appare di tutta evidenza l’assoluta necessità di elevare il livello di un dibattito politico locale che, tranne rarissime eccezioni, rimane da tempo confinato nell’ambito della sterile polemica, nel mentre vanno affrontati senza indugio alcuno i temi dello sviluppo, del riscatto economico e della solidarietà sociale”.

 

“Ebbene, sotto questo profilo – ha rimarcato l’ex senatore – il dibattito politico brindisino registra da tempo una grande assenza: quella del ceto medio, ovvero di quella borghesia illuminata, composta da professionisti, tecnici, dirigenti, uomini di cultura e dell’impresa, da troppo tempo per i più diversi e svariati motivi rimasta ai margini dei grandi temi”.

 

“Questo segmento sociale – ha concluso l’avv. Curto – va coinvolto senza indugi, nella individuazione di un modello di sviluppo che, consegnato e affidato, alla rappresentanza parlamentare locale, deve trovare riscontri nelle aule della Politica nazionale, sì da evitare a Brindisi un salto nel buio di periodi storici ormai dimenticati”.

 

Avv. Euprepio Curto

 

No Comments