August 19, 2022

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Il Consiglio Comunale di venerdì 29 aprile ha licenziato le nuove tariffe TARI per l’anno 2022.

“In un momento segnato dall’aumento dei costi in tutti i settori – spiega l’Assessora al Bilancio Antonella Iurlaro – siamo riusciti a mantenere pressoché invariate le tariffe TARI anche nel 2022. Un risultato per nulla scontato visto il contesto economico in cui ci stiamo muovendo.”

Le nuove tariffe, che derivano dal Piano Economico Finanziario validato dall’AGER e approvato dal Consiglio Comunale, copriranno i costi di gestione del servizio di igiene urbana che ammontano a circa 7,15 milioni di euro per il 2022.

Come previsto dal Regolamento TARI approvato lo scorso anno le utenze domestiche dei nuclei familiari più fragili beneficeranno di agevolazioni economiche tra il 15% e il 10% in base alle fasce ISEE.

“Quando abbiamo pensato al regolamento Tari – prosegue l’Assessora Iurlaro – abbiamo voluto inserire un articolo specifico per rendere stabili le agevolazioni per le famiglie francavillesi.”

Novità in arrivo anche per le utenze non domestiche.

Anche in questo caso non sono previste variazioni significative rispetto allo scorso anno sul piano delle tariffe. La novità principale consiste nella semplificazione della norma che consente a imprese e attività commerciali di uscire dal servizio pubblico di raccolta e smaltimento dei rifiuti per affidarsi a gestori privati. Inoltre, come da Regolamento TARI, le utenze non domestiche che si avvalgono del servizio pubblico avranno diritto ad una agevolazione in proporzione alla quantità dei rifiuti correttamente avviati al riciclo.

Più in generale, la strada per una diminuzione delle tariffe passa anche da un più efficiente e disciplinato conferimento delle frazioni da parte delle utenze.

“Spesso – conclude l’Assessore all’Ambiente Giuseppe Ricchiuti – la pur corretta raccolta dei rifiuti è vanificata da dettagli che provocano contestazioni da parte delle discariche con conseguente pagamento di penali. Un esempio su tutti è rappresentato dall’utilizzo improprio dei sacchi neri che rende i rifiuti non conformi al momento dello smaltimento. Si tratta di semplici accortezze che abbiamo voluto ribadire con una comunicazione rivolta alle utenze e che costringerà Monteco a non prelevare i rifiuti non conferiti in maniera corretta.”

Francavilla Fontana

No Comments

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com