September 26, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Archiviata la sconfitta per 3-2 contro Cave Roma, la Damiano Spina Oria non può cancellare il grandissimo calore del pubblico che ha spinto le ragazze oritane a giocarsela fino alla fine, contro un team che è candidato a recitare un ruolo da protagonista in questo campionato. E sotto questo aspetto Maurizio Zanzarelli, vice presidente della Damiano Spina Oria, inizia la sua analisi a freddo post esordio.

 

“Ci aspettavamo un grande calore del pubblico ed effettivamente così è stato. Una bella cornice di pubblico che ci ha spinto dal primo all’ultimo istante. A fine gara, nonostante la sconfitta, ci hanno applaudito per l’impegno profuso, così come le nostre avversarie di giornata che, non dobbiamo dimenticare, è nel lotto delle 4-5 formazioni che puntano alla vittoria finale. Siamo fiduciosi sia per il proseguo della stagione, sia per avvicinare altri simpatizzanti e tifosi a sostenerci in questo campionato di B2. C’è un obiettivo che vorremmo raggiungere: riempire tutto l’impianto sportivo di Oria. Sarebbe bello poter contare su un palazzetto pieno che sostenga con forza le nostre ragazze, come accaduto anche nell’esordio contro Cave. Per questo ringrazio chi ci ha seguito e l’invito è a tornarvi nella prossima gara interna”.

 

Una classifica che si muove sin da subito. Ed è un punto conquistato e meritato che la Damiano Spiana Oria mette in cascina, come rimarca lo stesso vice presidente Zanzarelli.

 


“La partita direi che l’abbiamo condotta per larghi tratti, anche se, in alcuni momenti, vuoi per l’emozione dell’esordio, vuoi perché è mancato quello scatto di qualità in alcuni momenti dei set che abbiamo lasciato alle nostre avversarie, si è tralasciato quel qualcosa che non ci ha permesso di festeggiare questo esordio con una vittoria. Comunque sia, anche nei set ad appannaggio delle nostre avversarie, abbiamo detto la nostra e non abbiamo mai mollato. Resta, anche, di positivo, il punto conquistato che ci permette di muovere subito la classifica nonostante avessimo di fronte un quotato avversario. Ricordiamo che siamo alla prima giornata, quindi la squadra deve compiere quel percorso naturale di crescita che ci permetterà di dire la nostra per il futuro”.

 

 

Damiano Spina Oria

No Comments