November 25, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Nota del commissario regionale di Forza Italia, l’on Mauro D’Attis, del vice commissario, il sen Dario Damiani, e del responsabile dipartimento Bilancio e finanza, Michele Consalvo.

“Riduzione o esenzione dal pagamento della Tari? Non vorremmo che il decreto “Cura Italia” sforni una serie di sperequazioni e diseguaglianze tra cittadini. Infatti, in base all’impostazione del decreto, sarà possibile per gli enti locali ridurre o concedere l’esenzione fiscale dal pagamento di alcuni tributi per le attività commerciali o artigianali. Una misura dettata dall’esigenza di venire incontro a coloro che hanno dovuto abbassare le saracinesche delle loro attività a seguito del blocco disposto per contenere l’epidemia Covid-19. L’intervento statale, però, per come è redatto, sembra escludere da questa facoltà gli enti in dissesto e questo determina, concretamente, una diseguaglianza di trattamento tra cittadini che risiedono (e operano) in Comuni con i bilanci in ordine e quelli che, loro malgrado, vivono in altri in dissesto finanziario. Per questo, abbiamo depositato un’interrogazione a risposta scritta diretta al ministro dell’Economia e delle Finanze e al ministro dell’Interno per sapere come il Governo intenda affrontare la questione legata alle misure contenitive dell’imposizione tributaria locale per gli enti in dissesto, nell’ottica di evitare le discriminazioni e contenere il danno economico sopportato dai cittadini che vi risiedono. Tradotto: chiediamo e proponiamo al governo di consentire anche ai Comuni in difficoltà di procedere alla riduzione della tassazione per le attività in questione, stanziando ovviamente dei fondi ad hoc”.

No Comments