August 9, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Giovanna De Pasquale, 46enne di Ostuni, è morta dopo essere stata colpita al torace ed al braccio da uno o più colpi di pistola. Il marito, Francesco Semerano, di 56 anni, già noto alla giustizia, è in stato di fermo dopo aver raccontato agli agenti della Squadra Mobile di Brindisi di averle sparato per errore mentre puliva l’arma.

Il fatto si è verificato nella tarda serata di ieri, giovedì 9 dicembre, in una villetta di contrada Malandrino, alle porte di Ostuni.

La versione è al vaglio degli inquirenti guidati dalla Dott.ssa Rita Verdigliozzi. Saranno l’esame necroscopico e la perizia balistica a determinare se la ricostruzione dei fatti fornita dall’uomo può essere considerata attendibile.

L’arma risultava essere detenuta legalmente. Nell’abitazione, però, è stata rinvenuta un’arma di calibro diverso e relativo munizionamento, non regolarmente denunciato.

Al momento il 56enne è stato fermato per i reati di omicidio colposo, inosservanza delle prescrizioni derivanti dalla custodia e diligenza dell’arma, regolarmente detenuta, nonché per detenzione illegale di munizionamento di arma da sparo.

Sul posto sono giunti la dirigente della Squadra mobile, Rita Sverdigliozzi, agli agenti del commissariato di Ostuni e della squadra mobile di Brindisi, oltre alla polizia scientifica per i rilievi tecnici. Il corpo di Giovanna De Pasquale è stato trasferito in attesa dell’esame autoptico presso il cimitero comunale di Ostuni.

 

Contestualmente alla notizia va segnalata l’aggressione subita nei pressi dell’abitazione da un giornalista della testata Brindisi Report che è stato colpito con calci e pugni da alcune persone.  E’ dovuta intervenire la polizia per soccorrerlo.
Al collega ed alla redazione del giornale on line giunga la solidarietà della redazione di Brundisium.net

No Comments