October 16, 2019

Print Friendly, PDF & Email

A quarant’anni esatti dall’approvazione in Consiglio Comunale del primo Piano per gli Insediamenti Produttivi, la meglio nota zona PIP, l’Amministrazione Comunale di Francavilla Fontana ha dato l’avvio definitivo all’iter per l’approvazione della variante urbanistica.

La precedente variante, licenziata dal Commissario Straordinario nel 2009, non è riuscita a risolvere la questione relativa alla natura degli insediamenti produttivi, rimanendo ancorata alla distinzione artigianale e industriale.

Con l’attuazione di questo provvedimento si metterà ordine all’intera disciplina recependo i vari orientamenti giuridici provenienti dai diversi livelli istituzionali.

“L’approvazione della variante urbanistica per la Zona PIP aprirà di fatto una nuova stagione per la più importante area produttiva della nostra Città – dichiara l’Assessore all’Urbanistica Nicola Lonoce – Con questo provvedimento non solo verrà ampliata la tipologia dei possibili insediamenti produttivi, ma si metterà ordine in un ambito vitale per l’intera cittadinanza, perchè si tratta di creare impresa e quindi lavoro.

La variante non guarda solo all’oggi – conclude l’Assessore Lonoce – ma guarda anche al domani di quell’area, un futuro che si chiama ZES.”

La proposta di variante recepisce integralmente quanto previsto dal PUG, non altera le caratteristiche complessive dei piani sovraordinati ed è rispettosa degli standard urbanistici previsti dalla normativa.

“La variante urbanistica è certamente un ottimo punto di partenza per rilanciare in maniera decisa la zona PIP di Francavilla Fontana – dichiara il Sindaco Antonello Denuzzo – i prossimi mesi che ci attendono sono decisivi per il futuro assetto della Città e passano dall’approvazione definitiva del PUG all’insediamento della ZES. Continuiamo a lavorare nella direzione di creare opportunità di sviluppo senza trascurare la sostenibilità, ma soprattutto nella prospettiva di ricavare opportunità per i nostri giovani.”

No Comments