October 20, 2019

Print Friendly, PDF & Email

Mesagne arriva allʼappuntamento con il derby di fine stagione con gli acciacchi di una stagione di alto livello giocata da protagonista: Abbracciavento (P) risente ancora del problema al tendine della caviglia destra, mentre a Culiani (S1) tocca gestire la distorsione di qualche settimana fa sempre alla caviglia destra. Giocano entrambe, insieme a Cristofaro al lato, Labate (k) opposta, Iacca e Mazzotta centrali e Zurlo libero.

I primi due set si sviluppano allʼinsegna dellʼequilibrio. Nel primo, Oria parte meglio accumulando un vantaggio di +4 che viene mantenuto fino ai punti finali, quando le gialloblu graffiano con decisione ribaltando il punteggio e chiudendo sul 27-25. Nel secondo parziale avviene il contrario, con Mesagne che allunga allʼinizio, venendo ripresa al giro di boa e sorpassata sul 26-24 nel rush finale.

Il terzo set è un monologo mesagnese, frutto di un gioco veloce e di una difesa attenta e aggressiva. Si chiude rapidamente sul 15-25, suggerendo lʼidea di una partita ormai girata nel verso giusto. Nel quarto gioco, invece, Mesagne spreca troppo e, complice un poʼ di “sfortuna”, deve arrendersi per 25-18.
Nel tiebreak Oria si porta subito sul 5-0, ma Mesagne rimonta con una grande prova di squadra, ottenendo addirittura il primo match point che si spegne sul muro oritano.
Alla fine i vantaggi premiano Oria (17-15), che chiude a suo favore una bella gara giocata a viso aperto da entrambe le formazioni.

Una sconfitta sfortunata, al termine di un incontro lunghissimo, molto equilibrato e pieno di emozioni, nel quale si è avuta lʼimpressione che la gara fosse alla portata. Probabilmente, le condizioni fisiche non impeccabili della
squadra hanno limitato lʼimprevedibilità del gioco tanto quanto una ricezione non sempre allʼaltezza del livello della partita, consegnando la vittoria alle padrone di casa.

Mesagne resta saldamente la quarta forza del torneo, a +6 proprio sullʼOria, a sole tre giornate dal termine della regular season. Domenica prossima, invece, impegno casalingo contro la Link Campus Universal Napoli.

 

Oria-Mesagne 3-2 (25-27, 26-24, 15-25, 25-18, 17-15). Note: Muri 12-12,
Battute sbagliate 6-16, Aces 7-10, Errori 32-44. Arbitri: Colapietro-Ayroldi.
Mesagne Volley: Labate (k) 8, Abbracciavento 6, Iacca 5, Mazzotta 17, Culiani 14, Cristofaro 15, Lapenna, Prete, Milano, Liguori, Rosato, Zurlo L1, Demilito L2. All. Giunta, Ass. Zurlo.
Damiano Spina Volley Oria: Zanzarelli, Zingarello, Cozzetto, Casalino (k) 9, Scaglioso 9, Valente 7, Leone 20, Benefico 18, Panza 5, Limonta 1, Galiulo 7, Diviggiano L1, Bozzetto L2. All. Acquaviva, Ass. Stellacci.

 


MAURO POCI
DIVELLA MESAGNE VOLLEY

No Comments